1Gualdo Tadino, 3 ottobre 2020 – Sono ripartite Mercoledì 28 Settembre le visite all’Appennino Gualdese da parte di turisti provenienti dal Nord Europa, un nutrito gruppo è arrivato in visita alla città di Gualdo ed ai musei del Polo Museale, accompagnati per l’occasione dal CAI Gualdo Tadino, hanno anche effettuato un’escursione itinerante lungo le montagne Gualdesi.
Il tutto nasce da un progetto, Travel 2 Umbria, portato avanti in collaborazione con Lene Brondum, questo progetto consente a dei turisti provenienti dal Nord Europa di visitare i posti più belli dell’ Umbria potendone scoprire tutte le varie sfumature, partendo dalla gastronomia passando alla cultura senza dimenticare la parte sportiva che tende a valorizzare le nostre montagne.

2La giornata d’accoglienza è stata organizzata dall’Assessore al Turismo, Barbara Bucari, in collaborazione con il Polo Museale e il CAI Gualdo Tadino. “Questa iniziativa – ha dichiarato l’Assessore Bucari – rientra nella programmazione e progettazione dell’assessorato che è iniziato lo scorso anno, si integra anche con il programma di promozione che sta portando avanti il Polo Museale e con i progetti legati alle aree interne riguardanti la montagna gualdese. Questi tipi di progetti turistici regionali organizzati da Agenzie di incoming dai paesi del Nord Europa vanno ad inserirsi anche all’interno dei due bandi ai quali il Comune di Gualdo Tadino ha aderito, uno riguardante le Aree Interne dove insieme ai comuni della fascia Appenninica andremo a creare un brand di questa area dell’Umbria, oltretutto andremo anche a migliorare gli elementi di comunicazione informatica per l’accoglienza turistica e per promuovere maggiormente questi splendidi territori che abbiamo a disposizione, senza però tralasciare lo sviluppo di strutture ricettive sul territorio.

Il secondo bando con il quale questo progetto si interseca fa riferimento alla rete museale creata con gli altri comuni, dove andremo a migliorare l’accoglienza ai musei stessi e dove andremo a migliorare anche le varie condizioni per la visita sul posto, senza però dimenticare la necessità di una miglioria per le visite a distanza degli stessi vista anche la situazione pandemica che stiamo vivendo.
Il tutto volto allo scopo di offrire un prodotto di livello nazionale per quanto riguarda la rete museale del territorio.

Siamo contenti di portare avanti la collaborazione con Travel 2 Umbria e mi preme ringraziare infine tutto il CAI Gualdo Tadino (in particolare Enzo Bozzi e Paolo Stella che hanno fatto da accompagnatori per l’occasione) con il quale abbiamo portato avanti diversi progetti da questa estate che hanno riscontrato un forte successo.
Questa strada di collaborazione intrapresa con tutti i soggetti che in città si occupano direttamente e indirettamente di turismo è la via giusta da seguire, quindi non posso che augurarmi di andare avanti insieme per creare nuovi progetti che valorizzino la nostra Città”. (82)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini