Si parte con il concorso di poesia dialettale e gruppi folk. Il presidente dell'ente Cantamaggio, Maurizio Castellani, consegnerà una targa ricordo alla famiglia Valli

1Terni, 9 ottobre 2020 – Al via da questa sera della festa de “La Rinascita” a Terni che si concluderà domenica 11 ottobre. Si inizierà alle 21 al teatro Secci con il nono concorso di poesie in dialetto “Alighiero Maurizi”, a seguire intrattenimento con gruppi folk. Durante la serata di oggi il presidente dell’ente Cantamaggio, Maurizio Castellani (nella foto), consegnerà una targa alla famiglia Valli per ricordare Francesco “Franceschino” Valli, grande interprete del teatro dialettale, morto lo scorso maggio. Protagonista di varie commedie tra cui Lu paciarellu de Boccaporcu, Focu de paja, Aria de cullina, Tira la martinicca e tanti altri titoli di autori quali Brogelli, Maurizi, Conti e Gironi. Nella sua vita privata e professionale si è sempre contraddistinto per il buonumore, la capacità di ascoltare e consigliare chi ne aveva bisogno. Sapeva stupire con la sua semplicità e al tempo stesso con la sua grandezza. Recitare a braccio non lo spaventava.

Sabato 10 ottobre saranno due gli appuntamenti che animeranno la serata al teatro A del centro multimediale. Si inizierà alle 18 con lo spettacolo teatrale di Stefano de Majo dal titolo “Girando per Terni”, mentre alle 21 e 30 a salire sul palcoscenico del teatro A sarà il comico Martufello
Per i tre giorni della kermesse in piazza Europa verrà esposto il carro allegorico dal titolo “La Rinascita” creato da tutti i mastri maggiaioli.

Per assistere agli spettacoli posti limitati fino ad esaurimento. Tutto nel pieno rispetto delle normative anti-covid19. La festa de “La Rinascita” è stata voluta dall’ente del Cantamaggio in collaborazione con Comune di Terni, Fondazione Carit, Camera di Commercio e Regione Umbria. (76)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini