La disattivazione andrà dalle ore 18 alle 24 per consentire l’asporto di cibo e bevande dalle attività del centro storico

1Foligno, 2 novembre 2020 – E’ esecutiva l’ordinanza, firmata dal sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, che disattiva da oggi fino al 24 novembre prossimo i varchi elettronici nel centro storico, dalle 18 alle 24, accogliendo una richiesta dei rappresentanti delle associazioni di categoria per consentire l’asporto di cibo e bevande dalle attività presenti nella zona.Il provvedimento – è spiegato nell’ordinanza – va nella direzione di “attenuare e comunque contenere le ricadute in termini economici delle attività presenti nel centro storico e derivanti dai provvedimenti limitativi introdotti dai recenti DPCM in relazione alla emergenza sanitaria in atto nel Paese”. Nel dettaglio vengono disattivati i varchi di controllo elettronico, nonché i divieti di circolazione nella fascia oraria compresa tra le 18 e le 24 che riguardano via Cairoli (varco elettronico attualmente non in funzione), via Mazzini con direzione Piazza Matteotti, via San Giovanni dell’Acqua all’altezza dell’intersezione con via Isolabella, via XX Settembre all’altezza dell’intersezione con Piazza San Giacomo e via Garibaldi; viene mantenuto attivo h/24 il varco di controllo degli accessi alla ZTL in via Santa Caterina con possibilità di raggiungere comunque Piazza San Domenico da via Mazzini.

Nelle fasce orarie diverse dalle 18 alle 24 si confermano gli orari, i divieti e gli obblighi e le prescrizioni già fissati con l’ordinanza sindacale 200 del 31 luglio 2020. “Come tangibile aiuto alle attività di somministrazione del centro storico, al fine di agevolare la possibilità di asporto di cibo e bevande da parte di tutti gli utenti – affermano in una nota il sindaco Stefano Zuccarini e l’assessore al commercio, Michela Giuliani – abbiamo scelto di sospendere da oggi la zona a traffico limitato, consentendo pertanto l’accesso libero a chi vorrà recarsi a ritirare quanto ordinato. Manteniamo così l’impegno preso nei giorni scorsi con i presidenti della Confcommercio, Aldo Amoni, e del Consorzio In Centro, Samuele Ciccioli, che hanno rappresentanto le istanze e le esigenze del comparto”. (132)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini