PER UN TUNISINO 44ENNE AVVIATA LA PROCEDURA DI ESPULSIONE

POLIZIA 001Perugia, 20 novembre 2020 – Personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico in servizio di controllo del territorio, su disposizione della Sala Operativa della Questura di Perugia, veniva inviato presso un supermarket della città dove il responsabile dell’esercizio commerciale riferiva di aver riconosciuto una persona resasi responsabile, in varie occasioni, di furti ai danni di alcune auto di proprietà della clientela in sosta nel parcheggio di pertinenza.
Arrivati sul posto il responsabile del supermarket sottoponeva agli agenti un filmato relativo all’ultimo furto subito dove venivano sottratti oggetti personali dall’interno di una autovettura parcheggiata.
Gli agenti provvedevano immediatamente ad effettuare una perlustrazione delle vie limitrofe riuscendo a localizzare una persona perfettamente corrispondente alla descrizione ricevuta ed identica all’uomo ritratto nelle immagini. Fermato l’uomo i poliziotti trovavano conferma ai loro sospetti sull’identità del soggetto: cittadino extracomunitario di origini tunisine di 44 anni senza fissa dimora, sprovvisto di alcun documento di identificazione e con precedenti di polizia per reati inerenti la detenzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti e reati contro il patrimonio.

Il soggetto, il quale veniva riconosciuto dal responsabile dell’esercizio commerciale come l’autore del furto nell’autovettura, veniva trovato dagli agenti in possesso di due giacchetti per bambini forniti dell’etichetta di vendita e dei dispositivi anti taccheggio dai quali si poteva risalire all’esercizio commerciale proprietario dei due prodotti dove gli agenti trovavano conferma sulla legittima proprietà degli indumenti.
Il soggetto veniva deferito all’Autorità Giudiziaria per i reati di ricettazione e furto aggravato e contestualmente veniva avviata la procedura di espulsione dal Territorio Nazionale. (79)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini