Interventi in corso lungo il Teverone-Timia per più di un milione di euro. Amministrazione al lavoro anche su chiese, scuole, piazze e strade

BEVAGNA FIUME CLITUNNOBevagna, 12 novembre 2020 – Sono in corso, a Bevagna, i lavori di restyling del parco archeologico-fluviale Teverone-Timia. Secondo quanto dichiarato dal sindaco Annarita Falsacappa nel corso dell’ultimo consiglio comunale, gli interventi, per un valore di un milione e 193mila euro, stanno interessando il rifacimento della pista ciclabile di via del Maceratoio, la riqualificazione dell’area in prossimità dell’Accolta e la sistemazione dell’Imbersato e dell’Aisillo. Ma quelli al parco archeologico-fluviale sono solo alcuni dei lavori messi in agenda dall’amministrazione su tutto il territorio comunale. Sono, infatti, ripresi i lavori di restauro al Santuario della Madonna della Valle. Sempre a proposito di luoghi sacri, è in corso la valutazione delle offerte tecniche della gara di progettazione per la chiesa di San Filippo (un milione e 200mila euro) e si sta chiudendo l’istruttoria per la chiesa di San Domenico (300mila euro). Consegnato anche il progetto definitivo per la riqualificazione del Chiostro di San Domenico (180mila euro).

1Sul fronte scolastico, sono stati fatti lavori di adeguamento anti-Covid per 15mila euro, mentre l’Ufficio speciale per la ricostruzione ha approvato il progetto esecutivo per un milione e 900mila euro per l’adeguamento sismico dell’istituto San Francesco. Conclusi, poi, i lavori di efficientamento alla primaria di San Francesco. L’amministrazione bevanate ha, inoltre partecipato, all’avviso pubblico per l’efficientamento della palestra per 150mila, ma non solo. Il Comune ha anche presentato un progetto da 360mila euro nell’ambito del bando ministeriale “Sport e periferie”, con un cofinanziamento di 20mila euro, per la riqualificazione del campo da calcio in sintetico e l’installazione di lampioni a led. Sempre per quanto riguarda lo sport, sono terminati i lavori di efficientamento del bocciodromo, su cui sono stati investiti 234mila euro.

Ad essere interessate da interventi ad hoc anche le piazze, a cominciare dalla riqualificazione di piazza Garibaldi, che si avvarrà di un contributo della Regione Umbria di 450mila euro. “Abbiamo acquisito la disponibilità economica da parte dell’Auri e della Vus – ha commentato a questo proposito il sindaco – per un intervento di riqualificazione dei sottoservizi, che interesserà, oltre la piazza, anche via Crescimbeni per 225mila euro”. Per quanto riguarda la pubblica illuminazione, si sta procedendo con il “refitting” delle lampade in centro storico. In agenda anche uno studio di fattibilità per la messa in sicurezza delle strade per un finanziamento ministeriale di 990mila euro, mentre parallelamente si prosegue con la manutenzione che, a partire dallo scorso 2 novembre, ha interessato la frazione di Cantalupo.

Rimodulato il progetto esecutivo delle mura di Castelbuono per 139mila euro e completato il progetto definitivo per il muro del cimitero e la bonifica della frana per alti 480mila euro. Sempre a proposito di cimitero, si sta procedendo all’acquisto di un terreno per il suo ampliamento. Contemporaneamente sono stati aggiudicati i lavori per l’acquisto di loculi provvisori e si sta rivedendo la gestione delle lampade votive. In consegna, poi, il progetto delle mura Guelfe su cui si investiranno fondi per 72mila euro.

 

In dirittura d’arrivo, invece, i lavori di risanamento e bonifica dell’amianto del capannone di Cantagalli per un importo di circa 124mila euro e di quelli di Viale Roma, per altri 70mila euro. Infine, finanziata per 75mila euro l’isola ecologica, 8mila dei quali stanziati dal Comune. (66)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini