Marco Magarini Montenero, Amministratore Unico della Scuola Umbra

Marco Magarini Montenero, Amministratore Unico della Scuola Umbra

Perugia, 12 novembre 2020 – “L’approvazione da parte della Giunta regionale del progetto ‘aula virtuale’ è un riconoscimento al grande lavoro compiuto in questi ultimi cinque mesi dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica. Quando a giugno scorso proposi al personale della Scuola il progetto di innovazione culturale e tecnologica, che comprende anche la realizzazione di un’aula virtuale, ho riscontrato subito un forte interesse. Interesse, poi, condiviso con la Presidente Tesei e l’Assessore Fioroni. Grazie al sostegno della Regione, la Scuola si pone così all’avanguardia non solo in Umbria ma in Italia nel settore della formazione per la Pubblica Amministrazione al fine di migliorare la qualità dei servizi resi ai cittadini, modernizzare, semplificare e velocizzare l’azione amministrativa. Ringrazio tutti coloro che hanno creduto in tale progetto, trasformandolo in realtà”.

Esprime soddisfazione Marco Magarini Montenero, Amministratore Unico della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, per l’approvazione da parte della Giunta Tesei del progetto “Aula virtuale”. Il progetto “Aula Virtuale” attraverso la tecnica Chroma Key intende facilitare l’apprendimento e l’interazione docente-discenti durante i percorsi didattici online, sviluppare la condivisione di contenuti multimediali, creare un ambiente formativo interattivo e “tridimensionale”, offrire alle Istituzioni uno spazio di presentazione versatile e personalizzabile utile a comunicare progetti o interventi di rilevante interesse pubblico.

“Presto a Villa Umbra – aggiunge Magarini – sarà allestita un’aula virtuale, uno spazio fisico debitamente allestito per trasmettere o registrare la lezione con la tecnica Chroma Key, privilegiando la tonalità Green Screen Video. Sarà possibile combinare in tempo reale persone e oggetti fisici con una scenografia generata in computer grafica, rendendo dinamico l’ambiente didattico”.

“Il documento – spiega Magarini – sotto la spinta anche dell’emergenza Covid-19 evidenzia il cambiamento in atto nel settore della formazione professionale a favore della digitalizzazione e didattica online. Oggi, il nuovo paradigma formativo, per essere veramente efficace, richiede un investimento tecnologico e culturale. Scuola Umbra si sta muovendo in tale direzione, sia sul piano didattico che tecnico. Stiamo, infatti, ampliando la nostra offerta con corsi sempre più orientati all’alta formazione. In tal senso sono state attivate convenzioni e collaborazioni con gli Enti consorziati e con Università nazionali, tra cui Bocconi. A livello tecnologico, grazie al sostegno della Regione, svilupperemo una formazione sempre più interattiva a servizio della Pubblica Amministrazione. In questo preoccupante momento storico – conclude Magarini – ritengo che sia compito primario della Scuola fornire un supporto formativo di qualità e fortemente innovativo al governo regionale in un’ottica di costante miglioramento dei servizi pubblici, in particolare sanitari. Pensiamo alla medicina digitale e al nuovo modello di assistenza, basato non tanto sulla logica ospedale – centrica quanto su prevenzione digitale, diagnosi precoce e tele assistenza”. (40)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini