1Perugia, 12 novembre 2020 – “La presenza della Rsa Covid all’interno del centro servizi Grocco e della casa dell’Amicizia Seppilli non sta provocando alcun tipo di problema ai normali servizi ospitati all’interno della struttura”. È quanto afferma il commissario straordinario della Usl Umbria Gilberto Gentili, in merito alle notizie circolate.
Già dall’inizio, infatti, i percorsi di accesso ai vari servizi erano tenuti normalmente separati.
Il servizio di Riabilitazione infantile si trova, infatti, al piano terra, mentre la Psicologia clinica infantile al piano meno due.
La residenza protetta, che al momento ospita 28 pazienti tutti, con tampone Covid negativo, si trova al secondo piano della struttura mentre al terzo piano la Rsa Seppilli è stata trasformata in Rsa Covid.
Nessun problema per quanto riguarda gli accessi, perché sia per gli operatori che per i pazienti dell’area Covid sono stati predisposti percorsi dedicati e completamente separati dal resto della struttura, compresa una zona filtro per gli operatori con spogliatoi specifici, divisi tra uomini e donne.
“La normale attività sta quindi continuando in piena sicurezza per gli utenti e per gli operatori, che stanno lavorando al massimo per gestire la complessa fase dell’emergenza Covid-19” ha concluso Gentili. (54)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini