Denunciato per spendita di banconote false,un 23enne di nazionalità albanese

1Umbertide, 18 novembre 2020 – Nella prima serata di ieri 17 novembre i Carabinieri della Compagnia di Città di Castello hanno effettuato ad Umbertide un servizio di controllo straordinario del territorio, finalizzato al contrasto dei delitti in generale ed alla verifica del rispetto delle attuali normative volte a contenere la trasmissione del COVID-19. Il dispositivo che ha visto l’impiego di pattuglie delle Stazioni di Citerna, Umbertide, Trestina e dell’Aliquota Radiomobile del NORM della Compagnia di Città di Castello, ha interessato in prevalenza l’abitato di Umbertide ma anche alcune delle frazioni prossime a quel centro. Durante le attività di controllo sono stati fermati oltre 30 veicoli e identificate quasi 50 persone, con alcune perquisizioni personali e veicolari.

Nel corso del servizio sono stati controllati anche alcuni locali pubblici, al fine di verificare il rispetto della recente normativa emanata dal Governo per contrastare il fenomeno epidemiologico da Covid-19, con particolare riferimento a quelle destinate alle regioni inserite nella fascia arancione, senza riscontrare criticità o violazioni della normativa.

Nelle stesse ore, inoltre, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa del NORM della Compagnia di Città di Castello hanno portato a termine una breve attività di indagine, che ha consentito di individuare e deferire in stato di libertà per l’ipotesi di reato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio un 40enne di San Giustino, fermato nei pressi dello svincolo di Città di Castello nord, trovato in possesso di 2 grammi di cocaina. I Carabinieri della Stazione di San Giustino, nella stessa serata, hanno deferito in stato di libertà per l’ipotesi di reato di spendita di banconote false, un 23enne di nazionalità albanese da tempo residente nel centro tifernate che nei giorni scorsi aveva effettuato un rifornimento di carburante, presso un distributore della frazione Selci Lama, pagando con una banconota da 20 euro risultata contraffatta. (69)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini