In occasione della giornata mondiale dell'infanzia e dell'adolescenza. Sindaco Toniaccini: “I giovani sono ancora prima che il nostro futuro, il nostro presente”

1Deruta 20 novembre 2020 – Si tinge di verde il palazzo comunale di Deruta in occasione della giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza. Un gesto simbolico a testimoniare quanto i nostri giovani siano un grandissimo patrimonio da tutelare e valorizzare. “Una giornata – spiega il sindaco Michele Toniaccini – che ci ricorda quanto siano importanti i loro diritti, messi a dura prova in questa lunga fase di emergenza sanitaria. Abbiamo una grande responsabilità nei loro confronti, loro che sono ancora prima che il nostro futuro, il nostro presente”. Sono passati 30 anni da quanto l’Onu ha approvato la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Tanti sono stati i passi in avanti a partire dall’accesso alla scuola primaria e ai vaccini, passando per i matrimoni precoci, ma le disuguaglianze sono tante: ce lo ricorda l’Unicef in occasione di questa Giornata mondiale.

Già prima della pandemia di Covid-19, nei paesi del Nord Africa e del Medio Oriente un bambino su sette aveva bisogno di assistenza umanitaria. Secondo quanto riferito da Unicef, attualmente 9 milioni di bambini nei paesi del Nord Africa e del Medio Oriente hanno saltato gli appuntamenti previsti dalle campagne di vaccinazione contro la poliomielite e il morbillo. Mentre nei paesi segnati dal conflitto come YemenSiria e Sudan, si prevede un aumento della malnutrizione severa del 5-10% nei prossimi mesi. (59)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini