1Gualdo Tadino, 22 novembre 2020 – L’avvocato Cinzia Frappini, in qualità di Presidente dell’Ente Giochi de le Porte di Gualdo Tadino, in ottemperanza a quanto deciso nell’adunanza del Consiglio Direttivo del 20.11.2020, visto l’art. 32 dello Statuto e viste le motivazioni addotte durante la medesima adunanza, all’esito della votazione con la quale il Consiglio Direttivo ha espresso parere favorevole alla rimozione, ha provveduto in data odierna a comunicare al Priore dell’Associazione Porta San Benedetto la rimozione da ogni incarico in seno all’Ente Giochi de le Porte di Gualdo Tadino. Tale decisione, affermano la Presidente ed i Priori, era un atto dovuto per il ruolo che riveste l’Ente Giochi, ovvero di promuovere, organizzare e tutelare l’immagine della festa indentitaria di Gualdo Tadino, in considerazione del fatto che le questioni interne alla Porta hanno fatto sì che i rapporti tra l’Ente ed un suo socio venissero compromessi tanto da mettere in seria difficoltà la vita ed il funzionamento dell’Ente stesso.

Seppur presa con estrema difficoltà, era una decisione necessaria ed inevitabile. Da mesi ci si è appellati al buon senso ed al ritorno negli ambiti propri della festa, promuovendo anche tavoli di mediazione, ma ciò non è avvenuto, in quanto la vicenda ha travalicato l’ambito di una singola Porta, a partire dalle aule dei tribunali, fino a coinvolgere, a cascata, l’opinione pubblica, i media, i social, l’amministrazione comunale ed inevitabilmente l’Ente.

Fermo restando il forte provvedimento assunto, l’auspicio resta quello del ritorno al dialogo, all’unione ed alla condivisione, per riportare un clima sereno e costruttivo all’interno di tutto il mondo dei Giochi, aprendo sin da ora un tavolo di lavoro volto al riequilibrio di tutte le dinamiche e di tutte le parti in gioco. (94)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini