Featured Image

ASSISI, A MEZZANOTTE SI CONCLUDE LA FESTA DEL PERDONO

1ASSISI, 2 agosto 2020 – Da otto secoli c’è una speciale ricorrenza religiosa che rende la città di Assisi meta di pellegrinaggio per migliaia di fedeli da ogni parte del mondo: è la Festa del Perdono, in Porziuncola. Iniziata ieri, la festa si concluderà oggi, domenica, alla mezzanotte. Il singolarissimo privilegio dell’Indulgenza, ricorda quello del 2 agosto del lontano 1216, in occasione della festa della Madonna degli Angeli, che Francesco gridò entusiasta alla folla radunatisi intorno a lui e alla Porziuncola: «Vi voglio mandare tutti in paradiso, e vi annuncio un’indulgenza, che ho ottenuto dalla bocca del sommo pontefice. Tutti voi che siete venuti oggi, e tutti coloro che ogni anno verranno in questo giorno, con buona disposizione di cuore … Continua a leggere

Featured Image

VALNERINA: STORIE DI PAESI, UOMINI E GREGGI

1Valnerina, 2 agosto 2020 – Sembrano storie d’altri tempi e forse lo sono, perchè a Norcia una volta c’erano i pastori. Ci sono anche oggi (pochi) ma io sto parlando di quelli della antica tradizione locale. Il gregge era il loro orgoglio e vivevano tutto l’anno nei loro paesini di montagna. Poi, quando gli ultimi anziani si sono ritirati dall’attività, sono arrivati dall’Albania, dalla Serbia e dalla Jugoslavia i servi pastori. Erano gli anni a cavallo fra il 1970 e il 1980. Ricordo che, nel 1986, quando andai a Norcia per realizzare il mio primo speciale sulla città di san Benedetto come direttore responsabile del periodico Il Cittadino, incontrai sul Pian Grande un pastore che faceva il formaggio all’aperto. Conobbi … Continua a leggere

Featured Image

VIAGGIO NELL’ANTICA CITTA’ ROMANA DI URVINUM HORTENSE

3Cannara, 19 luglio 2020 – Superato il centro abitato di Cannara, seguiamo l’indicazione Pomonte e, attraverso la provinciale 412, arriviamo nel piccolo borgo di Collemancio. Un tempo era un castello fortificato. Prima di entrare all’interno del robusto cassero con le sue solide mura a strapiombo, andiamo a visitare gli scavi che hanno messo in luce Urvinum Hortense. Saliano attraverso un sentiero e, una volta arrivati in cima, le maestose rovine del municipio romano ci vengono subito incontro. Ci fermiamo per prendere fiato e per approfittare del magnifico e vastissimo orizzonte sulla valle. Lo sguardo si perde nell’infinita bellezza acquarellata del paesaggio di Assisi, Spello e la valle del Subasio. Ecco spiegato, perché i Romani collocarono in questo punto il municipio … Continua a leggere

Featured Image

L’APPELLO DISPERATO DEL TARZAN UMBRO PER SALVARE IL LEO WILD PARK DI TODI

3Todi, 28 maggio 2020 – L’emergenza Covid 19 non può mettere una ipoteca sul futuro di una delle oasi naturali e ricca d’acqua dell’Umbria: il Leo Wild Park. Si trova a Todi, nella zona di Collevalenza, immersa nel verde di una parco da sogno, con tanta fauna indigena ed esotica. Il parco si trova all’interno della tenuta agricola di famiglia di Franco Todini, imprenditore di origini tuderti, fondatore dell’omonimo gruppo industriale, ed è stato riqualificato e lanciato da Leonardo Boccanera. Un quarantenne che ha fatto della sua passione per gli animali una professione. Il lockdown disposto per contenere la diffusione del coronavirus e la mancanza di un pacchetto di aiuti economici, hanno messo a dura prova Leonardo,, … Continua a leggere

Featured Image

NORCIA, CON LA LA PANDEMIA TUTTO E’ PIU’ DIFFICILE

a1Norcia, 13 aprile 2020 – Strade deserte, il centro storico ancora più fantasma. Una vera desolazione. Per fortuna c’è solo qualche caso da Covid 19, altrimenti bisognava dire che il destino si sarebbe accanito contro questa terra dove da millenni si respira a fondo l’ordine antico e la forza della natura. La situazione sanitaria è sotto controllo. La Pasqua festeggiata dagli sfollati nelle casette, però, ha avuto un velo di mestizia e tristezza in più. L’arcivescovo di Spoleto, nel suo messaggio alla comunità, ha detto: “In questo panorama tenebroso, sentiamo di aver bisogno più che mai di un raggio di luce e lo veniamo a cercare, mendicanti, presso la memoria viva del grande Santo di Norcia, Patriarca del Monachesimo occidentale, … Continua a leggere

Featured Image

FOLIGNO, LA NONNA DI SEGGIO, IDA FRASCONI, FESTEGGIA 106 ANNI

1FOLIGNO, 12 aprile 2020 – Ieri ha spento 106 candeline. E’ la donna più anziana di Foligno e vive sulle montagne di Seggio. Si chiama Ida Frasconi. Ha una salute di ferro ed è stata festeggiata dai nipoti, i figli del fratello di suo marito. Lei, prima di tagliare la torta, ha suonato la fisarmonica e cantato qualche canzone del suo periodo giovanile. Insomma, la festa se l’è cantata e suonata, indossando tanto di mascherina sul volto. Centosei anni non si festeggiano ogni giorno ma quest’anno non c’era tutto il paese a fargli gli auguri, perché la pandemia costringe tutti a restare a casa. Ida, che noi intervistammo qualche anno fa, è una donna che si cura molto. E’ … Continua a leggere

Featured Image

LA PAURA ADESSO SI NUTRE DI SPERANZA

1Perugia, 3 aprile 2020 – C’è una fragilità comune, una difficoltà comune nella paura che viene da dentro, ma dopo i primi giorni difficili la paura sembra aver lasciato il passo alla speranza verso un porto sicuro. Forse il percorso è ancora lungo, siamo ancora tutti ai margini di questo angosciante passaggio del mostro, come dimostrano le immagini inconsuete di strade deserte, ospedali allo stremo e qualche volta anche strategie che non funzionino. Ci sentiamo come sdoppiati, abbozziamo qualche sorriso, ma il corpo trema, lo stomaco pare annodarsi, sentiamo vertigini e anche panico per il rischio di un contagio. Per vincere l’angoscia, il coronavirus non deve essere oggetto continuo di dialogo, altrimenti diventa un’ossessione da cui è difficile uscire. Certo, … Continua a leggere

Featured Image

L’INCANTO DEL PRESEPE VIVENTE DI BEVAGNA

3BEVAGNA – Anche a dicembre le Gaite di Bevagna, la parrocchia di san Michele e il Comune sono stati protagonisti di un imperdibile appuntamento: il presepe medioevale vivente. Nella cornice suggestiva della piazza, delle chiese e dei suoi angoli nascosti, la rappresentazione ha ricevuto il plauso di tanta gente, grazie alla felce ideazione e la consulenza scientifica  di Franco Cardini, Davide Baldi, Franco Franceschi e Ughetta Sorelli.

2Peccato che il grande evento dal titolo Stella Nova ‘n fra la Gente è durato solo due giorni: il 29 e 30 dicembre, perchè grazie ai testi di antichi ludi ,ai sermoni e alle sacre rappresentazioni umbre avrebbe richiamato a Bevagna ancora  tantissima gente.

1L’idea di immaginare che Gesù, anziché nascere a Betlemme ai … Continua a leggere