Featured Image

Trevi, due milioni di investimenti per Sedano Nero

sedano-1TREVI – Con un investimento di 2.125.791,95 di euro sarà ampliato l’impianto di irrigazione nel distretto del Sedano Nero di Trevi, che potrà con questo importante progetto, realizzato dal Consorzio della Bonificazione Umbra con il finanziamento regionale, puntare con decisione a quello che da sempre è l’obiettivo dell’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Bernardino Sperandio: sostenere la coltivazione del sedano nero di Trevi ed ottenere la certificazione Dop.

“Un traguardo fortemente voluto – spiega l’assessora all’agricoltura Stefania Moccoli – che da anni, grazie alla collaborazione con gli agronomi Alvaro Paggi e Ugo Giannantoni, il supporto della Pro Trevi e della Facoltà di agraria di Perugia, hanno lavorato ad un percorso di tutela e di supporto agli orticoltori e ai sedanari … Continua a leggere

Featured Image

Umbria, progetto “urbanlinks 2 landscape”

fernanda-cecchiniPERUGIA – Contribuire al miglioramento delle politiche e dei programmi di sviluppo regionale sul tema della riqualificazione e valorizzazione del paesaggio rurale negli spazi aperti urbani e periurbani: è questo l’obiettivo principale del progetto europeo “UrbanLinks 2 Landscape” che è stato avviato dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Umbria, attraverso il Servizio Foreste, montagna, sistemi naturalistici della Direzione regionale agricoltura e ambiente.

“L’Umbria – sottolinea l’assessore regionale Fernanda Cecchini – quale unica Regione italiana, lavorerà con partner di vari Paesi europei attorno a un tema, quello della valorizzazione del paesaggio come bene comune ed elemento chiave non solo identitario ma anche del benessere individuale e sociale, che è centrale nelle nostre politiche regionali”.

“Un tema – aggiunge – di particolare interesse anche … Continua a leggere

Featured Image

PEGGIORA LA CONDIZIONE DEL LAVORO IN UMBRIA

1PERUGIA – Nei primi 6 mesi del 2018 si era affermata in Umbria una tendenza positiva sul terreno dell’occupazione con un recupero certificato anche dall’ISTAT e dalla Banca d’Italia. Noi avevamo sottolineato la persistente scarsa qualità dei rapporti di lavoro, con solo circa il 20% dei nuovi rapporti attestato sui contratti a tempo indeterminato.

Ora nel terzo trimestre (con i dati relativi a gennaio-settembre 2018) ci troviamo di fronte ad un brusco peggioramento, sia da un punto di vista quantitativo, che qualitativo. Questo emerge dagli ultimi dati dell’Osservatorio Nazionale sul Precariato dell’INPS.

Infatti, nei primi 9 mesi dell’anno in Umbria ci troviamo di fronte ad un totale di 66.763 attivazioni e 57.602 cessazioni (con una differenza positiva di 9.161 unità). … Continua a leggere