1Passignano, 27 novembre 2020 – “Terzilio” non è rimasto solo. Da oggi gli fanno compagnia altri due esemplari, affinchè a Passignano “la speranza in un futuro migliore metta sempre più radici”. A conclusione della settimana che ha visto anche le celebrazioni per la Festa dell’Albero (21 novembre), gli alunni del Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi di Passignano sul Trasimeno, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, questa mattina hanno messo a dimora due nuovi alberi nel Lungolago Area ex SAI. La cerimonia, a cui hanno preso parte anche il sindaco Sandro Pasquali e il dirigente scolastico Giuseppe Costanzo, ha visto la partecipazione degli alunni di terza della Scuola primaria dell’Istituto Comprensivo “D. Birago”. Un momento simbolico “per contribuire con un semplice gesto alla salvaguardia del Pianeta e di chi ci vive”.

I due alberi piantati oggi si vanno ad aggiungere a “Terzilio”, la pianta di leccio che lo scorso anno i ragazzi del CCRR avevano acquistato e messo a terra tra la gioia dei piccoli alunni. “L’albero dei bambini”, così recita la targa apposta, che fa bella mostra di sé lungo il percorso panoramico del lungolago e ricorda a tutti che “chi pianta un albero pianta una speranza”.

(105)

Share Button