1Città di Castello, 27 novembre 2020 – Nella mattinata odierna, i Carabinieri della Stazione di Città di Castello hanno deferito in stato di libertà un 29enne del posto, resosi responsabile di guida in stato di ebbrezza alcolica. Il giovane, nella serata di ieri, mentre percorreva via Togliatti alla guida di un monopattino elettrico, all’altezza della rotatoria di via Alcide de Gasperi, collideva violentemente con una Ford Fusion che sopraggiungeva. Rotolato in terra veniva immediatamente soccorso da personale del 118 e della locale Stazione Carabinieri, venendo medicato presso il locale ospedale ove gli venivano fortunatamente riscontrate contusioni superficiali, giudicate guaribili in pochi giorni.

Sottoposto però agli esami ematici di rito, sempre obbligatori in caso di sinistri stradali con feriti, è emersa una elevatissima presenza di alcol nel sangue pari a 3,5 g/l, quindi ben 7 volte il limite massimo consentito. Per lui è pertanto scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Perugia per essersi posto alla guida in stato di ebbrezza alcolica. Difatti, pur non essendo previsto il possesso di alcuna patente per la guida di un monopattino elettrico, essendo lo stesso assimilabile a qualunque altro veicolo, ricorre l’obbligo di rispettare le norme previste dal Codice della Strada.

Oltre al deferimento, i Carabinieri hanno proceduto anche al sequestro del monopattino ai fini della confisca, anch’essa obbligatoria quando il tasso alcolemico supera 1,5 g/l.

(104)

Share Button