1DERUTA, 3 dicembre 2020  – Anche la Lega torna sulla trascrizione della sentenza di adozione da parte di una coppia omosessuale effettuata dall’ufficio anagrafe del Comune di Deruta. Pronti ad intervenire sulla questione il senatore Simone Pillon, responsabile delle politiche familiari Lega Umbria, il commissario provinciale Lega Perugia Manuela Puletti e il commissario di sezione Luciano Capoccia. “Come Lega non condividiamo quanto accaduto nel comune di Deruta ed apprezziamo che il sindaco Michele Toniaccini  abbia voluto approfondire la questione”. Prosegue la nota della Lega: “A nostro avviso i bambini per crescere bene hanno bisogno di un padre e di una madre, non di un genitore 1 e di un genitore 2.

Ogni bambino ha diritto di avere una mamma e un papà e questo lo difenderemo a tutti i livelli. Combatteremo l’utero in affitto, le adozioni gay, i bambini in vendita come al centro commerciale, le situazioni inaccettabili per quello che è  la nostra visione di un Paese civile. Ricordiamo infatti che comunque il nostro ordinamento non contempla l’adozione di un bambino da parte di una coppia omosessuale che nel suo privato ha l’assoluta libertà di fare ciò che ritiene opportuno, ma i figli non sono un diritto o peggio un capriccio”.

Finita l’emergenza, la Lega Umbria annuncia che nei suoi territori si farà promotrice di importanti iniziative a sostegno della famiglia naturale.

(809)

Share Button