1Norcia, 16 dicembre 2020 – Assurdo. Il sindaco Alemanno toglie alla vigilia delle festività di Natale alla Pro-loco di Norcia i fondi che negli ultimi anni ha sempre elargito all’associazione per l’organizzazione degli eventi natalizi e poi stanzia 24 mila euro (suscettibili di ulteriori incrementi) per gestire direttamente il Natale Nursino 2020. Ma c’è di più: la giunta (delibera n. 160/2020) approva anche un calendario di eventi che non tiene conto dell’emergenza sanitaria da Covid-19 in atto. Non si tratta di uno scherzo e i consiglieri di ‘Noi per Norcia’ – Giampietro Angelini, Coccia Cristian, Duca Antonio e Pietro Iambrenghi – vogliono vederci chiaro perché quello che vuole fare l’amministrazione comunale di Norcia è in pieno contrasto con tutte le norme vigenti relative al Covid-19 (DPCM, circolari e atti della Regione) dove si dispongono forti restringimenti territoriali, orari e soprattutto contrasto a qualsiasi forma di assembramento.

Passino gli allestimenti natalizi nel centro storico, nelle zone delle Soluzioni Abitative di Emergenza e delle strutture delocalizzate installate a seguito del sisma ma gli spettacoli musicali e pirotecnici, il brindisi di mezzanotte a capodanno con tutta la cittadinanza si può fare? “Come fanno i cittadini – si chiedono i membri del gruppo consiliare di Noi per Norcia – a fidarsi di una amministrazione che delibera atti decontestualizzati e palesemente contrari alla normativa vigente?”.

Nell’evidenziare che nessun allestimento è stato previsto nelle frazioni e che molte aziende del commercio e dell’artigianato locale, oltre a numerosi loro dipendenti, stanno vivendo un particolare periodo di crisi economica, i consiglieri Angelini, Coccia, Duca e Iambrenghi hanno presentato una interrogazione consiliare per chiedere se l’Amministrazione è davvero intenzionata a non rispettare le norme nazionali e regionali in materia di emergenza Covid-Sars-19 e, conseguentemente, se abbia a cuore la salute dei propri cittadini ovvero se ritiene opportuno provvedere all’immediata rettifica di quanto ha deliberato.

Inoltre, il gruppo ‘Noi per Norcia’ vuole conoscere le somme complessivamente spese per le festività natalizie rivolgendo all’amministrazione comunale l’invito a riflettere, se in questo particolare momento di doppia emergenza (sisma e Covid) non fosse stato opportuno realizzare manifestazioni natalizie più sobrie e destinare parte dei fondi disponibili a forme di sostegno e rilancio dell’economia locale nonché di coloro maggiormente colpiti dalla crisi.

(71)

Share Button