1CASTGILIONE DEL LAGO, 17 dicembre 2020 – A poco più di un anno dalla nascita del Partito nazionale di Italia Viva, e dalla creazione del Comitato “Cambiamento civico democratico Castiglione del lago”, comunichiamo ufficialmente la nascita del Partito locale di Italia Viva a Castiglione del lago; responsabile e coordinatore del Comitato e della nuova formazione politica locale, è stato nominato Sabba Massimiliano, investito del ruolo sia dai responsabili provinciali in carica , Lorenzo Pierotti e Gessica Laloni, e sia da quelli nazionali.
Tra i suoi compiti ci sarà, tra l’altro, anche quello di coordinare gli altri Comitati fondati sul medesimo territorio affinchè trovino compimento sia le specifiche tematiche affrontate e selezionate da ciascun Comitato tematico, sia le linee guida generali di programma e proposte condivise per il territorio.
“E’ stato comunque un anno intenso, nonostante le difficoltà dovute in primis alla pandemia , in cui si è proceduto alla stesura condivisa tra gli aderenti al Comitato di un programma politico che ha, come base fondamentale, le necessità dirette dei cittadini, in una logica di sviluppo economico e sociale sostenibile.” Ha dichiarato il coordinatore locale.

Tale programma è stato discusso in varie riunioni ed è stato condiviso anche con i livelli provinciali e regionali del Partito, con il pieno sostegno dei rappresentanti nazionali, e riguarderà anche e soprattutto aspetti della vita quotidiana delle persone e delle loro esigenze, che appaiono spesso irrilevanti o elettoralmente insignificanti, da essere lasciati fuori o ai margini della agenda politica da molti, troppi anni!!
Lo studio particolareggiato allegato al programma è corredato di elaborati grafici, analisi di fattibilità e sostenibilità economica ove e se necessario, effetti a breve, medio e lungo termine.
Tale programma ed ogni proposta saranno presentati nei prossimi giorni, condivisi e discussi prima di tutto con tutti i Partiti che fanno parte della coalizione di maggioranza, pur ascoltando contributi utili ed opinioni anche delle opposizioni o dei singoli cittadini.
La nuova proposta politica territoriale si propone di dare un proprio forte contributo propositivo, propulsivo e collaborativo alla Amministrazione Comunale, per una rinnovata idea e modello di politica e di sviluppo, su questioni pratiche di interesse primario per i cittadini, in continuità con i valori condivisi dalla recente formazione politica nazionale: su questo assumono assoluto rilievo tematiche quali lavoro e sviluppo, ecosostenibilità e ambiente, sanità, anziani, scuola, burocrazia e servizi.

Aspetti ed esigenze tutte che avranno una particolare lente di ingrandimento per le frazioni che devono riassumere un ruolo vitale, partecipativo e che rappresentano un valore di tradizioni, storia, ambiente, cultura, cucina e ricettività che non può essere lasciato sempre più ai margini, ma deve essere il vero cuore pulsante dello sviluppo territoriale che ha come coronamento e riferimento centrale il capoluogo e non viceversa.
In primo piano, non esclusivo, ovviamente su ogni tema la tutela delle fasce più deboli e disagiate della popolazione e l’affermazione della partecipazione democratica diffusa e aperta alle decisioni fondamentali per il futuro delle nostre comunità.
Solo in forma sintetica possiamo dire che ci siamo occupati, in modo approfondito e scrupoloso, in particolare di turismo e lavoro, agricoltura e pesca, manutenzione del lago e aspetti connessi, infrastrutture a vari livelli, sanità e assistenza di prossimità, economia circolare e raccolta differenziata, gestione pubblica e burocrazia, beni comuni e aree di particolare interesse, frazioni e capoluogo.

(80)

Share Button