1Perugia, 26 dicembre 2020 – Grande successo del seminario online co-organizzato dalla Regione Umbria tramite la Sezione Caratteristiche geologiche del territorio, insieme a Gisaction, per diffondere la cultura e le tecnologie geospaziali per lo sviluppo sostenibile (GISday 2020). “E’ molto interessante l’esito del seminario – ha affermato l’assessore regionale Enrico Melasecche – al quale hanno partecipato enti pubblici, ONG, associazioni, che in vario modo hanno sfruttato le potenzialità tecnologiche che in questo campo sempre di più si stanno diffondendo per dare immediata risposta a censimenti, monitoraggi, gestione delle emergenze”.
Durante l’evento sono state illustrate azioni e tecnologie, dalle più semplici alle più complesse, sviluppate in diversi ambiti ed aree geografiche del mondo per perseguire gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. “Tra le varie tematiche trattate – ha sottolineato l’assessore – si è passati dalla gestione dei dati a livello nazionale dell’emergenza Covid-19 a quella dei rischi geo-idrologici in Umbria, dallo sviluppo di applicazioni informatiche (app) a supporto dei donatori di sangue a Perugia alla mappatura degli enti filantropici nazionali, dal monitoraggio della biodiversità forestale alle città clima, dal benessere scolastico ai tempi del Covid alle attività promosse da alcuni gruppi di studenti umbri.

Si è cercato quindi di offrire l’opportunità di condividere alcuni risultati che l’innovazione tecnologica è in grado di indirizzare verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile.
I risultati – ha proseguito Melasecche – hanno fatto emergere come i giovani hanno seguito l’iniziativa per tutta la sua durata, ritenendola utile per accrescere conoscenze ed acquisire esperienze tecnologiche finalizzate al raggiungimento di obiettivi”.
Oltre cinquecento gli iscritti all’iniziativa che è stata seguita in diretta streaming da oltre 10.000 persone e successivamente molti canali online hanno ritrasmesso l’evento. Oltre il 60 per cento dei partecipanti al seminario online sono stati giovani con un’età tra i 18 ed i 34 anni di cui il 57 per cento donne. “La grande partecipazione è molto importante – ha concluso l’assessore Melasecche – poiché sicuramente concorrerà ad incentivare i giovani che, impegnandosi in tale campo, genereranno valore aggiunto attraverso l’utilizzo delle tecnologie geospaziali per sviluppare applicazioni che renderanno comprensibili con poche immagini situazioni complesse ed in continua variazione”.

(167)

Share Button