Perugia, 7 gennaio 2021 – Personale della Squadra Volante su indicazione della Sala Operativa della Questura si portava presso una farmacia di Perugia a seguito di una segnalazione della presenza di un uomo in forte stato di agitazione, con ogni probabilità in stato di ebrezza alcoolica.
Gli agenti, appena giunti sul posto non potevano fare a meno di notare il fortissimo alito vinoso emanato dall’uomo, identificato come cittadino tunisino classe 85 con numerosi precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio e stupefacenti.
Alla richiesta di un documento di identità da parte degli operatori l’uomo perdeva ancor più la calma strattonando e tirando calci agli agenti.
Sul posto era presente anche un poliziotto fuori servizio il quale, trovandosi in farmacia al fine di effettuare una propria spesa personale e resosi testimone delle escandescenze dell’uomo nei confronti di una farmacista la quale non
poteva assecondare la richiesta del cittadino tunisino di cessione di un farmaco per il quale è prevista la relativa ricetta medica, cercava di placare l’animo di quest’ultimo cercando di fargli comprendere la situazione. Per tutta risposta l’uomo sferrava d’improvviso un pugno al volto dell’agente fuori servizio intervenuto.

La Squadra Volante, calmato con non poca difficoltà il soggetto, a seguito di controlli, dopo aver notiziato il P.M. di turno, lo deferiva all’Autorità Giudiziaria per il reato di resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale. Inoltre a carico dell’uomo, vista la sua irregolarità nel Territorio Nazionale, sono state avviate le pratiche per l’espulsione da parte dell’Ufficio Immigrazione.

(3)

Share Button