Bastia Umbra, 27 gennaio 2021 – Continuano senza sosta i servizi straordinari di contrasto allo spaccio e alla detenzione di sostanze stupefacenti voluti dal Questore di Perugia Dr. Antonio Sbordone. Nel week end scorso, gli uomini dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato di P.S. di Assisi riuscivano a scoprire e a fermare un giro di spaccio portato avanti a Bastia Umbra da un cittadino italiano, 55enne, con precedenti specifici. Dopo un’articolata attività informativa, grazie anche alla segnalazione di alcuni cittadini che avevano notato dei frequenti ed anomali andirivieni di persone nei pressi di un condominio, gli agenti attivavano immediatamente indagini senza soluzione di continuità organizzando una serie di servizi di appostamento e osservazione nei pressi dell’abitazione dell’uomo nel territorio di Bastia Umbra.

Sabato mattina, gli investigatori notavano il 55enne stazionare sotto casa con al seguito il proprio cane. Poco dopo sopraggiungeva un’autovettura, il cui conducente, avvicinandosi, riceveva dall’uomo un oggetto per poi riprendere subito la marcia.
Gli agenti seguita l’auto effettuavano immediatamente il controllo della persona e del mezzo.
ll conducente, alla vista dei poliziotti, tentava di distruggere un involucro in cellophane che teneva in mano, ma la polvere bianca in essa contenuta cadeva sulle gambe dell’uomo ed in parte sul tappetino poggiapiedi, mentre sul sedile posteriore dell’auto vi era il figlio di pochi anni.
L’uomo, un italiano, 47enne, incensurato, consegnava a quel punto l’involucro contenente ancora dei residui di sostanza stupefacente mentre gli agenti recuperata la sostanza, a seguito dei dovuti accertamenti chimici eseguiti da personale della Polizia Scientifica appuravano che si trattava di cocaina.

L’uomo dichiarava di averne acquistato una dose poco prima, al prezzo di 40 euro. Per il 47enne scattava la segnalazione alla locale Prefettura ai sensi dell’art. 75 DPR 309/90 in qualità di assuntore di sostanze stupefacenti e, contestualmente, gli veniva revocata la patente di guida.
Altri agenti che nel frattempo non avevano mai smesso di seguire lo spacciatore che aveva fatto rientro presso la propria abitazione, effettuavano un approfondito controllo del soggetto e della casa dove venivano rinvenuti in una stanza in uso ai figli dell’uomo, ben occultati all’interno di un barattolo di vetro, circa 14 grammi di sostanza stupefacente del tipo marjuana, mentre in sala, all’interno di un cartone, dell’hashish ed in un terrazzo, venivano ritrovati nascosti in un contenitore dei semi di marjuana.
Il 55enne veniva tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione del P.M. di turno, ne veniva disposta la permanenza presso la propria abitazione in attesa della direttissima all’esito della quale il Giudice per le Indagini Preliminari disponeva nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari.

(7)

Share Button