LUGNANO IN TEVERINA, 30 gennaio 2021 – Il sindaco Gianluca Filiberti e l’amministrazione comunale hanno diffuso un comunicato stampa a proposito del paventato inserimento di Lugnano in Teverina in zona rossa per emergenza covid. L’amministrazione nella nota precisa che al momento tale provvedimento non è stato preso per Lugnano.

Ecco il testo del comunicato: “Comunichiamo che in data 29 gennaio siamo stati contattati da Anci Umbria per una riunione urgentissima insieme ad altri 28 Sindaci Umbri coinvolti dalle indagini epidemiologiche, ed al Commissario Dott. Massimo D’Angelo, a seguito della lettera inviata dalla Presidente della Regione Umbria al presidente Anci Michele Toniaccini.

Siamo rimasti subito sorpresi dal dato del nostro Comune in quanto allo stato attuale abbiamo solo 5 persone contagiate (unico nucleo famigliare in via di guarigione); tra l’altro ieri hanno eseguito anche i tamponi e siamo in attesa dell’esito.

Dopo un lungo dibattito è stato chiarito dal Commissario D’Angelo, come riportato anche nella lettera pervenuta in dalla Regione, che per quanto riguarda i Comuni sotto 5.000 abitanti la valutazione dovrà essere effettuata con analisi caso per caso. Lugnano quindi, con la situazione attuale, non rientra nelle ulteriori misure restrittive consigliate nella lettera della Regione Umbria.

Inoltre, con una lettera alla Presidente Tesei abbiamo richiesto ulteriori chiarimenti anche in merito al metodo con cui è stato calcolato il dato (349.65) incidenza /100.000 abitanti di Lugnano in Teverina. Pertanto vogliamo rassicurare tutti i nostri concittadini che al momento non è prevista nessuna zona rossa (termine che non compare sulla lettera della Regione) per Lugnano in Teverina come riportato nei media, e che quindi le scuole rimarranno aperte.

Comunque, vista la situazione epidemiologica della nostra Regione, ancora in colore arancione, e con l’aumento di casi in vari territori anche a noi vicini, raccomandiamo la massima attenzione invitando a: – mantenere comportamenti consoni alle norme vigenti evitando soprattutto di non creare assembramenti; – rispettare il distanziamento fisico; – usare obbligatoriamente anche la mascherina; – lavarsi ed igienizzarsi costantemente le mani.

(5)

Share Button