Foligno, 1 Febbraio 2021  – Il centro ABA “L’Edera” compie il primo anno di vita, dall’inaugurazione del 2 febbraio scorso a Foligno, in via Antonio da Sangallo 17. Un anno di intensa attività, nonostante il periodo di fermo dovuto al lockdown e alle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, durante il quale sono aumentati i bambini e i ragazzi che hanno iniziato un percorso terapeutico. Erano 5 gli iscritti di febbraio 2020, sono diventati 15 a gennaio 2021: un aumento del 70% dei frequentatori del percorso di terapia ABA di analisi applicata del comportamento e del percorso di logopedia, proposti dal centro

Nel corso di questo anno, infatti, il centro ha attivato terapie a distanza per far fronte alle restrizioni imposte dal lockdown e ha ripreso la propria attività nel periodo estivo, affiancandole un campus estivo. “Anche se poco dopo l’inaugurazione abbiamo dovuto interrompere a causa del lockdown, siamo stati in grado di attivare le terapie a distanza, che hanno visto l’attiva partecipazione delle famiglie, permettendoci di restare vicino ai nostri ragazzi nel lungo periodo di forzato isolamento – spiega la presidente dall’associazione L’Edera, Erika Sampaolo –. Nel periodo estivo, abbiamo ripreso la nostra attività con i campus estivi ed abbiamo avuto un incremento di oltre il 60% di bambini disabili. I nostri campus, infatti, storicamente si contraddistinguono per la grande capacità di amalgamare le diverse realtà e, in questo senso, la partecipazione di bambini e ragazzi normodotati ha avuto un incremento del 50% e di ragazzi e bambini autistici di oltre il 60%”.

Un incremento di fruitori del centro, dunque, che, al di là dei numeri, dimostra la validità di una struttura che, in un solo anno di vita, ha aperto le sue porte alle necessità di tante famiglie. “Siamo molto soddisfatti dei risultati finora raggiunti – conclude l’associazione – e il lavoro va avanti concentrandoci sui numerosi progetti futuri”.

 

 

(32)

Share Button