Perugia, 1 febbraio 2021 – Si è tenuta questa mattina un’importantissima riunione voluta dal Questore della Provincia di Perugia dr. Antonio Sbordone con i vertici della Confcommercio, nella persona del Direttore Generale Gargaglia, in rappresentanza del Presidente Ing. Mencaroni e rappresentanti delle agenzie impegnate presso i centri commerciali, i supermercati e gli esercizi commerciali della provincia di Perugia.
Hanno partecipato le agenzie One, Mission Group, Sis Group, Italy investigazioni, Nmc Security e AF Service.

Le misure ancor più stringenti, in relazione all’attuale innalzamento del picco pandemico, hanno reso necessario l’incontro suddetto al fine di sviluppare un confronto con gli interlocutori quotidianamente impegnati ed a contatto con la cittadinanza che affluisce ai pubblici esercizi.
Il Questore ha potuto apprezzare il lavoro svolto dalle agenzie reputandolo di grande efficienza, rigorosità e di apprezzabile approccio nei confronti dell’utenza.

Sono stati analizzati alcuni passaggi essenziali dell’organizzazione della sicurezza all’interno dei supermercati che riguardano non solo il rispetto dell’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e della distanza sociale ma anche, di essenziale importanza, il rispetto della concentrazione demografica per metro quadrato della clientela all’interno degli esercizi in questione, l’esposizione dei dovuti cartelli di informazione sul comportamento da adottare e la tassativa rilevazione della temperatura ad ogni varco di ingresso, a rispetto della ordinanza regionale dello scorso 22 gennaio.

Il prezioso compito degli operatori della “sicurezza sussidiaria” dovrà essere ancor più meticoloso anche nel controllo di tutte quelle azioni di tutela igienico sanitaria finalizzate al contrasto alla diffusione dell’epidemia.

Lo sforzo congiunto di tutte le componenti della sicurezza pubblica e privata ha detto il Questore è in questa delicatissima fase, quanto mai necessario. La Questura, attraverso la Divisione della Polizia Amministrativa e sociale è a disposizione delle agenzie per fornire ogni indicazione o supporto che dovesse essere richiesto.

Nota di apprezzamento anche per la Confcommercio, che rappresenta la proprietà degli esercizi e, quindi, per le agenzie di sicurezza, la committenza, che ha confermato, nel corso dell’incontro, la massima disponibilità a collaborare con le Istituzioni, come del resto ha sempre fatto, per il perseguimento di obiettivi comuni, che attengono alla salute e alle vite delle persone.

(5)

Share Button