Spoleto,  2 febbraio 2021 – Oltre 400.000 euro per gli interventi di adeguamento sismico della scuola di infanzia e primaria di Beroide. Dopo il milione di euro stanziato in due tranche dalla Regione Umbria, anche il Ministero dell’Istruzione ha accolto la richiesta del Comune di Spoleto garantendo un finanziamento di € 428.000,00. Nei mesi scorsi è stato il Sindaco Umberto de Augustinis a scrivere al Ministro Lucia Azzolina spiegando le problematiche riscontrate a seguito delle verifiche tecniche, le soluzioni alternative individuate per garantire il regolare svolgimento delle lezioni e, conseguentemente, la necessità di intervenire quanto prima per limitare il disagio vissuto dalle famiglie residenti nella frazione.

In questi mesi abbiamo lavorato per garantire la piena copertura economica al progetto che permetterà il recupero dell’edificio – ha dichiarato il Sindaco Umberto de Augustnis – La richiesta ha incontrato immediatamente la disponibilità della Ministra Azzolina che ringrazio per l’attenzione dimostrata. Il Ministero dell’Istruzione ha messo a disposizione un finanziamento importante, grazie al quale potremo ulteriormente migliorare la struttura”.

Con il progetto definitivo ed esecutivo predisposto dallo “Studio associato di ingegneria di C. Antonini & A. Fittuccia” e donato al Comune di Spoleto a dicembre, i finanziamenti del Ministero dell’Istruzione e della Regione Umbria sarà possibile programmare un unico stralcio dei lavori e migliorare anche le finiture della scuola (intonaci, pavimentazione, tinteggiatura, impianti, ecc.).

L’edificio, che ospita la scuola di infanzia e primaria di Beroide, era stato dichiarato inagibile nel mese di luglio 2020 a seguito della verifica di vulnerabilità sismica e agli approfondimenti eseguiti per la caratterizzazione del comportamento ai carichi statici. Gli interventi garantiranno un indice di vulnerabilità sismica pari a 1.

 

 

 

(5)

Share Button