Magione, 5 febbraio 2021 – Nel corso della serata del trascorso 3 febbraio, i militari dell’Aliquota Radiomobile del Comando Compagnia Carabinieri di Città della Pieve, nel corso di attività preventiva per il contrasto ai reati in genere, ha proceduto al controllo di un’autovettura in sosta nei pressi di un insediamento industriale, a quell’ora, ovviamente, poco frequentato. Gli occupanti del veicolo sono risultati essere una coppia di cittadini extracomunitari; l’uomo, un 39enne di nazionalità albanese, mentre la donna 30enne originaria dell’Ucraina, entrambi domiciliati nella periferia a Nord di Perugia.

La completa identificazione delle due persone ha evidenziato che l’uomo era già noto alle forze di polizia e l’atteggiamento piuttosto nervoso assunto dalla donna nel corso dell’identificazione, ha indotto i Carabinieri ad approfondire il controllo, tanto da rinvenire all’interno dell’abitacolo 20 (venti) grammi di cocaina, suddivisi in altrettante dosi.

Le successive investigazioni, approfondite dagli uomini del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri, a seguito di una perquisizione domiciliare, ha consentito di rinvenire e quindi di sequestrare cinque telefoni cellulari, decine di utenze mobili e quasi 2.000 euro in contanti; denaro presumibile provento dell’attività di spaccio.

La coppia arrestata è stata condotta presso la Compagnia Carabinieri di Città della Pieve per le incombenze di rito e poi tradotta, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, presso la Casa Circondariale di Perugia “Capanne”.

(5)

Share Button