Perugia, 5 febbraio 2021 – Azione Umbria è molto preoccupata per l’emergenza COVID che l’attuale maggioranza di centrodestra nella nostra Regione non sembra riuscire a gestire. Il partito legge con preoccupazione i dati (fonte: Protezione Civile) che emergono dalla
nostra Regione nell’ultima settimana:
POSITIVI al COVID (totali): + 2.222
DECEDUTI: + 46
RICOVERATI: + 41
DI CUI IN TERAPIA INTENSIVA: + 13

Dati che sono in parziale controtendenza rispetto a quelli nazionali. In particolare preoccupa la situazione delle terapie intensive dove la soglia di occupazione per casi Covid è superiore al limite individuato dal Ministero della Salute. Al momento i dati dell’Agenzia Nazionale dei Servizi Sanitari Regionali evidenziano che in Umbria la percentuale di posti in terapia intensiva occupata da pazienti Covid -19 è circa del 51% contro il 26% nazionale e ben al di sopra del 30% auspicato dal Ministero della Salute. Abbiamo ormai superato la soglia critica. Stesso trend è evidenziato dalla percentuale di posti letto di area non critica (posti letto afferenti le specialità di malattie infettive, medicina generale e pneumatologia). Anche in questo caso in Umbria il 47% dei posti letto è occupato da pazienti Covid – 19 (rispetto al 31% a livello nazionale), e siamo ormai vicini alla soglia critica del 50% e al di sopra della soglia, auspicata dal Ministero della Salute, del 40%.

Una situazione che ha spinto diversi comuni, su invito della Regione, a chiudere per l’ennesima volta le scuole, sia primarie che secondarie, penalizzando ancora di più i giovani studenti umbri. Una situazione che ci sta portando a diventare zona rossa.
Azione chiede pertanto all’attuale maggioranza regionale di rispondere pubblicamente ai tanti interrogativi che tale situazione solleva.

Come intende la Regione rispondere alla forte carenza di personale presso l’ospedale di Perugia, denunciata a gran voce anche dalle associazioni di categoria? Una mancanza che non permette di rendere del tutto operativa la struttura da campo attivata gli scorsi mesi
presso lo stesso ospedale.

(18)

Share Button