Perugia, 6 febbraio 2021 – La decisione della Regione di dichiarare da lunedì prossimo la zona rossa in 65 comuni, ovvero in tutti quelli della Provincia di Perugia, è stata comunicata ai sindaci dopo la riunione del Cor. Terni ha solo sei comuni in zona rossa: Amelia, Attigliano, Calvi dell’Umbria, San Venanzo, Lugnano in Teverina e Montegabbione. Il confronto fanno sapere è stato molto serrato e arriva dopo circolazione in Umbria delle varianti inglese (18 campioni sequenziati provenienti da Perugino, Bastia, Trasimeno) e brasiliana (12 campioni la gran parte dei quali da cluster interni all’ospedale di Perugia).

Adesso, da lunedì 8 febbraio gli spostamenti saranno consentiti solo per motivi di lavoro, salute o necessità. A vigilare sul provvedimenti saranno le forze dell’ordine: carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza e Polizia locale. “Saremo al fianco dei sindaci per garantire la massima vigilanza sul rispetto delle restrizioni –dice il Prefetto di Perugia, Armando Gradone – per contenere la diffusione del virus nei territori della provincia con i più alti tassi di contagio. Le attività di controllo del territorio saranno puntualmente pianificata a cura del questore nell’ambito dell’apposito tavolo tecnico di coordinamento interforze”.

 

(28)

Share Button