Perugia, 6 febbraio 2021 – Personale del Reparto Volanti effettuava, durante un mirato servizio di ordine pubblico e controllo del territorio, un accertamento presso uno stabile in stato di abbandono lungo la via Pievaiola nel comune di Perugia.
Dagli accertamenti condotti precedentemente si poteva evincere che la casa veniva utilizzata sistematicamente quale alloggio di fortuna da cittadini extracomunitari senza fissa dimora tanto che, verso la fine del mese scorso, presso la medesima struttura, si verificava un incendio scaturito probabilmente dalle masserizie abbandonate dagli utilizzatori.

Una volta entrati, gli agenti, riscontravano la presenza di due persone intente a dormire adagiate su un paio di materassi posti sul pavimento, fra rifiuti di ogni genere e scarti di consumi alimentari. I due, cittadini extracomunitari di origine tunisina rispettivamente di 36 e 33 anni, sono risultati, ad un primo controllo, senza fissa dimora e uno dei due non in regola con le leggi sull’immigrazione.
Durante il prosieguo dei controlli gli agenti della Squadra Volante, Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, diretto dal Commissario, Dr.ssa Monica Corneli, rilevavano la presenza di residui di consumo di sostanze stupefacenti ed attrezzatura adibita allo stesso uso.

Posto a fianco dei “letti” gli agenti rinvenivano, adagiati sopra un comodino, un vero e proprio kit di produzione e confezionamento di dosi di sostanze stupefacenti compreso di bilancino di precisione, sostanze da taglio, carta stagnola ed altro. Al termine delle analisi effettuate sui residui reperiti oltre alle sostanze da taglio veniva accertato il possesso di una piccola quantità, circa 3 gr, di marijuana e hashish.

I due uomini venivano deferiti all’A.G. per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per invasione di edifici avendo abusivamente occupato lo stabile in questione. Entrambi i soggetti, risultati irregolari nel territorio ed in particolare, il 36enne, inottemperante ad un Decreto di Espulsione, venivano, attraverso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Perugia, avviate le pratiche per la loro espulsione.

(5)

Share Button