Perugia, 15 febbraio 2021 – L’Associazione “Colle della Strada” ha lo scopo di valorizzare e salvaguardare il bosco e il suo ecosistema, il borgo medievale ed il suo paesaggio ovvero il retaggio secolare del territorio intessuto di memorie storiche e religiose straordinarie.
Pertanto, rivilge un appello a tutti affinchè  una questione tornata di recente alla ribalta, rischia adesso i compromettere irreparabilmente l’equilibrio ambientale del territorio. Si tratta della realizzazione di una bretella stradale (proposta oltre vent’anni fa) lunga circa 7 km che
coinvolge la SS3 bis (E45) tra le località di Madonna del Piano e Collestrada nota come “Nodo o Nodino di Perugia”.

A novembre 2020 la Regione Umbria, tramite l’assessore Melasecche, ha diffuso la notizia ( Fonte giornalistica) che, su richiesta regionale, l’ANAS è stata autorizzata a redigere il progetto definitivo. Il tracciato invade la collina e altera in modo irrimediabile la zona SIC-ZSC con tratti
in galleria collegati da tratti in viadotti sopraelevati.

Aspetti storico-culturali
La zona di Collestrada è densa di ricchezze e vincoli storici, ambientali, archeologici e paesaggistici imposti nel tempo dalle Autorità Nazionali al fine di proteggerne l’assetto nativo. Associazione Colle della Strada – Strada per Brufa, 2 – 06135 – Collestrada (Pg) C. F. e Partita Iva 03122270543 Iban: IT 75 U 07075 03004 000000002738 presso BCC www.colledellastrada.com info@colledellastrada.com pec: colledellastrada@pec.colledellastrada.com

Il borgo di Collestrada ha un impianto planimetrico medievale rimasto intatto. Collestrada è una frazione del comune di Perugia situata sulla sommità di una piccola collina (246 m s.l.m.) che domina sia la pianura percorsa dal Tevere che la vicina piana di Assisi , delle quali è
spartiacque naturale; è facilmente identificabile anche da lontano, grazie al caratteristico viale in
alita adornato da pini

(27)

Share Button