Perugia, 16 febbraio 2021 – Il report riguardante i dispositivi di controllo del territorio connessi all’emergenza epidemiologica da Covid-19, volti al contrasto della diffusione del virus, della trascorsa settimana, disposti dal Sig. Questore della provincia di Perugia, dr. Antonio Sbordone, consegna un ottimo feedback dell’attività. Le azioni di vigilanza, realizzate con l’efficienza sinergica di tutte le Forze di Polizia – Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Locale e Polizia Provinciale – da questa settimana anche con l’importante collaborazione di pattuglie dell’Esercito Italiano dell’Operazione “Strade Sicure” impiegate nella città di Perugia, ha consentito un importante impulso all’attività di prevenzione e contrasto di comportamenti non allineati alle misure da osservare.

In particolare, è importante sottolineare che, solo comune di Perugia, sono state controllate 550 persone, realizzati decine di posti di controllo e altrettante verifiche effettuate presso varie attività, tra le quali i supermercati, le attività alimentari d’asporto e altre attività commerciali, i cui servizi sono consentiti ed ancora presso le aree verdi, le stazioni ferroviarie e i terminal di pullman. 196 controlli sono stati effettuati presso le grandi catene di distribuzione alimentare, dove è stato possibile accertare l’utilità e l’efficienza della collaborazione degli operatori addetti al servizio di vigilanza privata come rimarcato nel corso di un recente incontro con i responsabili delle varie agenzie, che ha determinato un evidente innalzamento del livello di attenzione riguardo al rispetto, da parte della clientela, delle normative anti Covid-19.

 

(7)

Share Button