Perugia, 03 marzo 2021 – Poste Italiane celebra anche quest’anno la Festa della Donna dedicandogli una cartolina filatelica e un annullo speciale. Un’occasione unica per ogni collezionista o per chi, semplicemente, desidera ricordare in modo originale una giornata particolare, facendo dono della cartolina a una persona cara o inviando un messaggio a chi è lontano. L’immagine della cartolina raffigura il volto di una donna contemporanea che si affaccia al Terzo Millennio, adornata di fiori avvolti in un gioco di luminosi colori.

Il prodotto filatelico è disponibile dal 4 all’11 marzo nei 8 uffici postali con sportello filatelico della provincia di Perugia (Perugia Centro, san Sisto, Foligno, Bastia, Città di Castello, Spoleto, Gubbio, Assisi) insieme all’annullo speciale rettangolare dedicato, che dovrà essere utilizzato esclusivamente in abbinamento al bollo con datario mobile. A Terni nei 2 uffici postali con sportello filatelico della provincia di Terni (Terni Centro e Orvieto), insieme all’annullo speciale rettangolare dedicato, che dovrà essere utilizzato esclusivamente in abbinamento al bollo con datario mobile.

La giornata dell’8 marzo assume un particolare significato per la realtà di Poste Italiane nel perugino che si caratterizza, in Umbria e in Italia, come una delle province con più alta presenza femminile nella propria forza lavoro. Infatti il 65% dei dipendenti sono donne, molte delle quali con incarichi di responsabilità. La grande attenzione che da sempre l’Azienda rivolge alla parità di genere trova riscontro, in provincia di Perugia, in 108 uffici a maggioranza femminile, di cui ben 85 totalmente “in rosa” e gestiti da donne, che spesso ricoprono funzioni direttive (125 gli uffici postali diretti da donne).

Anche nel ternano  la realtà di Poste Italianesi si caratterizza, in Umbria e in Italia, come una delle province con più alta presenza femminile nella propria forza lavoro. Infatti il 73% dei dipendenti sono donne, molte delle quali con incarichi di responsabilità. La grande attenzione che da sempre l’Azienda rivolge alla parità di genere trova riscontro, in provincia di Terni, in 47 uffici a maggioranza femminile, di cui ben 36 totalmente “in rosa” e gestiti da donne, che spesso ricoprono funzioni direttive (44 gli uffici postali diretti da donne).

(16)

Share Button