Deruta 3 marzo 2021 – Una bella storia che narra di una cittadina non vedente e la sua famiglia che chiedono aiuto al proprio comune per integrare la ragazza all’interno del tessuto territoriale in cui vive. La giovane cittadina vive a San Nicolò di Celle ha 14 anni e desidera, come tutti i ragazzi, spostarsi autonomamente, nei luoghi di aggregazione del proprio paese.

“Una azione di grande sensibilità per un comune che vuole essere a misura di famiglia. Questo fa parte di un percorso avviato già in precedenza che oggi trova una giusta realizzazione. La persona e la famiglia sono sempre state al centro della nostra azione politico amministrativa”.

A breve cominceranno i lavori per la realizzazione di un percorso di Orientamento&Mobilità e Autonomia personale che favorisca l’indipendenza della giovane non vedente. “Con grande soddisfazione – ha detto Canuti – è stata approvata una delibera di giunta che prevede la realizzazione di un percorso costituito da rialzi e suoni che daranno indicazioni alla ragazza per arrivare, alla chiesa, al bar al parco. I costi del progetto sono completamente a carico dell’amministrazione con contributo diretto alla famiglia.

Abbiamo realizzato un sopralluogo con i tecnici del comune per capire bene quale erano le esigenze della ragazza, e individuato una ditta che potesse realizzare questo primo percorso di orientamento per non vedenti. Credo sia importante incentivare l’autonomia personale dei cittadini affetti da disabilità fisiche e sensoriali. Ringrazio tutta la Giunta e l’assessore al bilancio Francesca Marchini per aver velocizzato l’approvazione del contributo”. Il percorso dovrebbe essere fruibile a partire da marzo 2021.

(14)

Share Button