Perugia, 8 marzo 20210 – Nella Giornata Internazionale delle donne abbiamo deciso concretamente di attivarci e abbiamo per questo inviato una lettera al Sindaco di Perugia Andrea Romizi e alla Giunta Comunale per richiedere un incontro per discutere della proposta progettuale di creazione di una Casa delle Donne a Perugia. Da tempo abbiamo dato vita ad un percorso di riflessione e lavoro che ha da subito individuato l’esigenza comune di avere uno spazio fisico per mettere a frutto la libera creatività femminile e costituire un modello di aggregazione sociale fondato su legami di solidarietà reciproca.

La Casa delle Donne vuol essere un punto di riferimento per la trasmissione costante di esperienze e conoscenze femminili, oltre che un presidio di legalità sul territorio: un luogo simbolico e visibile dove promuovere esperienze concrete di cittadinanza attiva, che metta in collegamento le donne e la città, dando vita così ad un laboratorio interculturale permanente.

La pandemia ci ha costrette all’isolamento, ci ha viste distanti fisicamente, ci ha messe di fronte alle ingiustizie di un sistema che non risponde ai nostri desideri e bisogni e per questo, oggi più di prima, sentiamo la necessità di avere nella nostra città uno spazio da mettere a disposizione delle tante associazioni femminili e femministe presenti in Umbria e di singole donne, cosicché, quando l’emergenza sanitaria sarà rientrata, riusciremo ad aprire le porte di una casa per tutte!

 

(5)

Share Button