Assisi, 9 marzo 2021 – Sono in corso i lavori di riqualificazione del tratto di via Patrono d’Italia, accanto alla basilica, a Santa Maria degli Angeli, con i “sanpietrini” rovinati ormai da anni. Gli interventi sono attesi da tempo dalla comunità angelana in primis e da tutti i cittadini di Assisi dal momento che interessano un asse viario strategico.

A causa di questi lavori si rende necessario modificare la viabilità in tutta l’area e, per arrecare il minimo disagio a cittadini ed attività, in questi giorni si sono succeduti incontri e confronti tra il vice sindaco Valter Stoppini, che ha la delega al commercio, il presidente della Confcommercio Vincenzo Di Santi e i commercianti della zona, per razionalizzare i provvedimenti relativi alla viabilità, agli accessi e alle soste delle auto. La novità principale sono essenzialmente due: la riapertura in doppio senso di via Protomartiri Francescani (oggi a senso unico fino all’incrocio di via Capitolo delle Stuoie) e il doppio senso di marcia in via Micarelli.

Comunque per agevolare il più possibile le attività commerciali e i residenti, in via sperimentale e temporanea questa la nuova regolamentazione varata e che prevede in VIA PROTOMARTIRI FRANCESCANI (dall’intersezione con Via Patrono d’Italia all’intersezione con Via Capitolo delle Stuoie) :

  1. doppio senso di circolazione;
  2. obbligo di arresto e precedenza per i veicoli che provengono da Via Protomartiri all’intersezione con Via Patrono d’Italia;
  3. obbligo di arresto e precedenza per i veicoli che provengono da Via Protomartiri direzione sud/est all’intersezione con Capitolo delle Stuoie;
  4. divieto di sosta zona rimozione 0/24 sull’area di sosta parallela al senso di marcia lato nord;
  5. divieto di sosta zona rimozione 0/24 sullo slargo (lato sud) che insiste dopo l’ intersezione con Via Patrono D’Italia ;
  6. attraversamento pedonale in corrispondenza del ribassamento del marciapiede di fronte al civico 3;
  7. passaggio pedonale in adiacenza alla cancellata della Basilica sino all’attraversamento pedonale;
  8. due stalli di sosta al servizio delle persone invalide, lato sud perpendicolari al senso di marcia, su area di sosta esistente all’altezza del civico 15;
  9. limite di velocità 30 km orari.

In VIA PATRONO D’ITALIA saranno invece previsti:

  1. obbligo di arresto e precedenza per i veicoli che provengono da Via Patrono d’Italia direzione nord, all’intersezione con Via Protomartiri;
  2. divieto di sosta zona rimozione 0/24 di fronte al civico 2 sino all’attraversamento pedonale;
  3. limite di velocità 30 km orari.

In VIA SUOR MARIA GIUSEPPA MICARELLI (dalla intersezione con Via Santarelli a Via Patrono d’Italia);

  1. doppio senso di circolazione;
  2. obbligo di arresto e precedenza per i veicoli che provengono da Via Micarelli all’intersezione con Via Patrono d’Italia;
  3. divieto di sosta zona rimozione 0/24 ambo i lati.
  4. divieto di circolazione per autobus e autocarri con massa a pieno carico superiore a 35 quintali
  5. limite di velocità 30 km orari.

L’intervento in via Patrono d’Italia si configura come una riqualificazione del manto stradale con il ripristino dei “sanpietrini”, compreso il rifacimento dello strato di fondazione e di tutti i sottoservizi esistenti come fognatura, rete delle acque miste, elettricità, comunicazioni, acqua e gas; nel dettaglio saranno sostituiti tutti i tratti con materiali e tecnologie diversi sia per le tubazioni che per i cavidotti. Successivamente si procederà con il recupero del materiale, dei “sanpietrini” appunto, che verranno, una volta riparati e ricromatizzati, risistemati lungo il tratto stradale.

I lavori saranno eseguiti in tre fasi distinte così da arrecare il minore impatto possibile sulle attività economiche della zona e limitare il più possibile i disagi ai cittadini.

Il cantiere interesserà, nella prima fase della durata di circa 2 mesi, la zona prospiciente la sede comunale fino al passaggio pedonale diretto all’ingresso della Basilica. Nella seconda fase (durata circa 2 mesi) il cantiere andrà dal passaggio pedonale fino alla Fontana delle 26 cannelle, l’ultima fase riguarderà il tratto all’intersezione con via Micarelli e via Protomartiri e avrà durata di un mese, con fine lavori prevista per fine luglio salvo imprevisti.

“L’interesse dell’amministrazione comunale – ha affermato Stoppini – è di restituire alla cittadinanza un tratto importante della viabilità di Santa Maria e non solo, ma restituirlo con una veste decorosa e funzionale. Per contenere il più possibile i disagi alla circolazione siamo sempre in contatto e ci raffrontiamo con i commercianti al fine di individuare i migliori provvedimenti relativi alla viabilità”.

 

(8)

Share Button