Assisi, 9 marzo 2021 – Padre Danilo Reverberi, il frate che parlava e amava i cavalli, non ce l’ha fatta. E’ spirato poco prima delle 17,30 di oggi pomeriggio nella camera di terapia intensiva dell’ospedale di Città di Castello. La notizia non è certo giunta come un fulmine a ciel sereno, perché il religioso si era gravemente ammalato di Codiv19 e, da quando ha varcato le soglie del nosocomio tifernate, le sue condizioni si sono aggravate giorno dopo giorno.

Lo conoscevano tutti ad Assisi e anche nel mondo del trotto, perché era appassionato di cavalli e con l’allevatore Sergio Carfagna seguiva le corse. Insomma, tra fede e passione per la scuderia, Danilo amava i cavalli e chi lo ha conosciuto conserva tanti ricordi belli, compreso quello di avere fatto sentire la voce di un religioso – forse per la prima volta dopo anni – al mondo equestre.

Un giorno, intervistandolo, mi disse: “Il cavallo è la più nobile conquista dell’uomo, una creatura che adora la terra, sempre elegante, generoso e nobile”. E’ vero, un animale diventato in questi ultimi anni anche “strumento” di cura molto utile per i bambini con problemi di salute.

(1921)

Share Button