Perugia, 9 marzo 2021 – Venerdì 12 marzo la Cgil di Perugia torna a manifestare. Lo fa nella città capoluogo, in piazza IV Novembre, con un’iniziativa dal titolo emblematico: “100 volti dal territorio”, perché tanti sono i risvolti di difficoltà, ma anche di opportunità, che la crisi pandemica sta evidenziando. “Pur nel pieno rispetto del distanziamento sociale e delle regole sanitarie – spiega il segretario generale della Camera del Lavoro, Filippo Ciavaglia – abbiamo deciso di tornare in piazza, per portare nel centro del capoluogo provinciale le tante istanze che quotidianamente ci arrivano dai territori. Da una parte infatti c’è una crisi sanitaria ancora gravissima, che mette sotto forte stress le strutture sanitarie del territorio, con una campagna vaccinale lenta e disorganizzata, tanto che l’Umbria è agli ultimi posti in Italia per popolazione vaccinata.

Dall’altra – continua Ciavaglia – ci sono i risvolti economici e sociali, in termini di perdita di posti di lavoro e di nuove povertà, con un’evidente crescita delle disuguaglianze. Vorremmo che i vari livelli istituzionali del nostro territorio avessero piena consapevolezza di questa situazione, perché ci sembra che non sia così”.
L’appuntamento è dunque per venerdì 12 marzo dalle ore 10:00 in piazza IV Novembre dove attraverso una serie di testimonianze di lavoratrici e lavoratori dei vari settori, di pensionate e pensionati, di studentesse e studenti, il sindacato cercherà di offrire una rappresentazione reale del territorio, dei suoi problemi e delle possibili soluzioni. L’iniziativa sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook della Cgil Umbria.

 

(10)

Share Button