Perugia, 10 marzo 2021 – Personale del Reparto Volanti, su segnalazione della Sala Operativa della Questura di Perugia, si portava presso un noto centro commerciale di articoli sportivi da dove veniva segnalata la presenza di un uomo il quale aveva appena tentato di rubare della merce cercando di dileguarsi dal negozio ottimizzando le risorse, non sue, ma a potata di mano.
Nella fattispecie l’uomo una volta entrato nell’esercizio commerciale in questione si impossessava immediatamente di un capiente zaino dove, a più, riprese, una volta arraffati capi di abbigliamento di vario genere, si intrufolava all’interno di una delle cabine prova dove procedeva a staccare le etichette e le placche antitaccheggio dagli abiti in questione.

Subito notato dal personale del negozio ed immediatamente allertata la Sala Operativa della Questura di Perugia l’uomo si impossessava di un monopattino elettrico col quale, zaino in spalla, cercava di darsi alla fuga più velocemente oltrepassando, con il mezzo a tutta velocità, le barriere antitaccheggio e le porte di uscita.
La prontezza del personale impediva la fuga all’uomo il quale veniva identificato dagli agenti della Volante giunti sul posto come cittadino tunisino classe 1988 e con precedenti di Polizia.

L’approfondimento dei controlli ha permesso agli agenti di scoprire che a carico dell’uomo pendeva anche un Ordine del Questore a lasciare il territorio Nazionale.
L’uomo veniva tratto in arresto per il reato di tentato furto aggravato e condannato dall’Autorità Giudiziaria ad un anno di reclusione e 300 € di sanzione pecuniaria, l’intera merce, felpe, pantaloni, scarpe, piumini, tute e chiaramente il monopattino elettrico, il tutto pe un valore complessivo di oltre 840 € veniva riconsegnato al responsabile del negozio.
Perugia, 10 marzo 2021

(6)

Share Button