Perugia, 14 marzo 2021 – Dopo la manifestazione che si è tenuta il 10 marzo sotto il Palazzo della Regione, continua la mobilitazione del comitato Priorità alla Scuola: lunedì 15 marzo dalle ore 8 alle 14 chi vorrà potrà lasciare in Piazza IV Novembre a Perugia un paio di scarpe dei propri figli.

Un gesto simbolico ma significativo per ricreare una piazza popolata virtualmente di bambini e ragazzi, che in realtà nelle stesse ore saranno a casa in DAD. “Ancora una volta la scuola viene messa in secondo piano e resta chiusa, mentre le attività commerciali compresi i servizi alla persona e tutte le attività produttive sono aperte. Sono permesse persino le manifestazioni sportive con i relativi assembramenti di gente, come è accaduto oggi a Terni, dove domani chiudono tutte le scuole. Gli adulti si muovono in libertà mentre ragazzi e bambini sono in DAD, Dimenticati A Distanza dietro uno schermo.

Da mesi Priorità alla Scuola, un comitato formato da genitori, insegnanti e studenti, sta chiedendo scelte politiche precise e investimenti per una scuola aperta e sicura: dopo un anno di chiusure non si può più attendere.

Chiediamo l’immediata riapertura in sicurezza ossia: massiccia campagna di screening (test per tutti gli studenti in ingresso e test di monitoraggio settimanali a campione), accelerazione del piano vaccinale, potenziamento e messa in sicurezza dei trasporti. E inoltre in prospettiva del nuovo anno, stabilizzazione dei precari, assunzioni adeguate di personale docente e ATA e riduzione del numero di alunni per classe.”

 

(30)

Share Button