NARNI, 16 marzo 2021 – Partirà a settembre a Narni il primo Laboratorio internazionale delle Arti (Lia) promosso dall’associazione Città di Narni per la Formazione, in partenariato con il Comune di Narni, assessorato alla cultura e il Master Pares dell’Università La Sapienza di Roma e con la collaborazione dell’associazione ArteM e l’Accademia di Belle Arti di Roma. Il progetto, spiegano gli organizzatori, è finanziato dalla Fondazione Carit e si caratterizza per una ripetitività annuale e per un forte orientamento all’interdisciplinarietà e all’intersettorialità che si esplicano attraverso nuovi approcci formativi informali di “learning by dong” di giovani talenti selezionati.

Il Laboratorio si espliciterà con l’esperienza pratica negli studi d’arte e artigianato artistico, attraverso laboratori, seminari e workshop organizzati con la partecipazione di artisti di fama nazionale ed internazionale., cultori della materia, artigiani qualificati e professionisti. I laboratori si svolgeranno al centro storico, allo scalo e a La Quercia e si concentreranno su simposi di ceramica e mosaico.  Il Simposio di ceramica e mosaico coinvolgerà artisti italiani e stranieri, che si esprimeranno con il proprio linguaggio creativo, all’interno del centro storico nel complesso monumentale di Sant’Agostino e a Narni scalo nel laboratorio artigianale di arte del mosaico In TessereLAB.2 ArteM. L’obiettivo sarà la valorizzazione della ceramica d’arte e del mosaico, dalla riscoperta delle antiche tecniche al loro utilizzo nell’arte contemporanea, sarà un momento di scambio culturale fra artisti di fama internazionale e tra questi e la cittadinanza tutta.

In particolare il simposio di ceramica si svolgerà dal 5 al 12 settembre negli spazi del chiostro di Sant’Agostino dove artisti italiani e stranieri, ospitati in città, realizzeranno opere d’arte ripercorrendo le antiche tecniche del bucchero, anche attraverso la ricostruzione, secondo i modelli antichi, delle fornaci per la cottura dell’argilla. Parteciperanno Antonio Buonfiglio, Luca Leandri, Enrico Saccarelli (Italia), Carlos Martinez (Spagna), Boris Roce (Croazia), Malkhaz Shvelidze (Georgia), Ana Sobral (Portugal) e due allievi dell’Accademia di Belle Arti di Roma.

Il simposio di mosaico si svolgerà invece dal 5 al 7 settembre nel laboratorio artigianale di arte del mosaico In TessereLAB.2 ArteM, e vedrà la partecipazione della mosaicista Tiziana Mondini, dell’artista Tommaso Cascella, delle docenti prof.sse Patrizia Bisonni e Alessandra Porfidia dell’Accademia delle Belle Arti di Roma insieme a dieci loro allievi. Il workshop di tre giorni affronterà gli aspetti comuni della ceramica d’arte e del mosaico, in particolare il tema del rivestimento e delle arti applicate oggi, la ceramica e il mosaico rapporto con l’architettura e l’arte.

Da febbraio intanto sono iniziati gli incontri preparatori in forma virtuale tra gli artisti coinvolti, le docenti e gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Roma e si svolgeranno con cadenza mensile fino a giugno. Il percorso formativo professionale prevede l’attivazione di tre borse di studio finalizzate a formare gli allievi alla pratica del mestiere d’arte nel campo dell’artigianato artistico, dalla progettazione alla produzione fino al rapporto con il committente.

Le borse di studio saranno offerte a tre allievi, selezionati dai laboratori artigianali ospitanti, ogni allievo frequenterà, dal mese di marzo fino alla fine del progetto, circa 400 ore di attività di teoria e pratica presso uno dei tre laboratori sedi operative dell’Associazione ArteM: Lab1-Falegnameria, Lab2- Mosaico, Lab3-Sartoria. Ad ultimazione del percorso i tre allievi produrranno un’opera collettiva che verrà donata al Comune di Narni come testimonianza alla cittadinanza del percorso formativo e del valore dell’artigianato artistico oggi.

 

(9)

Share Button