Assisi, 17 marzo 2021 – La scala mobile di Porta Nuova tornerà in funzione grazie all’intervento di manutenzione straordinaria da parte del comune di Assisi. Il Comune di Assisi, dopo le interlocuzioni formali con il concessionario e la diffida ad adempiere alla manutenzione straordinaria inviata a Saba, ha ricevuto dalla stessa Saba nei giorni scorsi il diniego ad accollarsi tali oneri, e si è così potuto immediatamente attivare per gli affidamenti e i necessari adempimenti tecnici che precederanno l’avvio dei lavori che permetteranno di ripristinare la funzionalità della scala mobile.

Il costo di questa riqualificazione, inferiore ai 150mila euro, trova copertura in appositi capitoli di bilancio e sarà oggetto di rivalsa con azione legale su Saba. Il cronoprogramma prevede gli adempimenti tecnici e l’affidamento dei lavori alla ditta esecutrice entro aprile, con termine degli interventi previsto entro fine luglio, salvo imprevisti.

La scala mobile di Porta Nuova che ha una funzione di sola risalita, è inserito in un contesto che la rende usufruibile pressochè esclusivamente dagli utenti dell’adiacente parcheggio in concessione a Saba in virtù di una convenzione pluridecennale valevole fino al 2036.

L’amministrazione, pur nella drammaticità di una pandemia che ha azzerato i flussi turistici e quindi i primi fruitori del parcheggio, ma considerando la strategicità del parcheggio di Porta Nuova soprattutto per le tante attività economiche così provate dalla emergenza, si è posta l’obiettivo del miglioramento della funzionalità del sistema parcheggio-mobilità con la previsione di ascensori e nuove opere di salita e discesa accessibili a tutti per i quali sono state previste specifiche risorse per 400mila euro già nel bilancio preventivo 2021-2023 approvato a dicembre dell’anno scorso, che – tra progettazioni, permessi, affidamento dell’opera, esecuzione e collaudi – consentirà di rendere fruibile la nuova opera tra circa due anni.

In vista di quell’obiettivo delle nuove opere di movimentazione delle persone, ambizioso ma assolutamente indispensabile anche nell’ottica dell’abbattimento delle barriere architettoniche di accesso al centro storico, l’amministrazione comunale vuole restituire la funzionalità della scala mobile, nella speranza che possa essere utilizzata quanto prima da turisti e visitatori, perché ciò significherebbe essere usciti dall’emergenza sanitaria.

 

 

 

 

 

(5)

Share Button