Perugia, 19 marzo 2021 – Ha riscosso un successo ben oltre le aspettative il webinar, svolto ieri, di presentazione della Challenge #ReloadUmbria, un progetto innovativo patrocinato dalla Regione Umbria, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, dalla Camera di Commercio dell’Umbria e dagli ITS Umbria Academy e coordinato da Sviluppumbria, con la collaborazione del Parco 3°, nell’ambito del Programma Innetwork. L’iniziativa si propone di mettere in contatto i portatori di idee innovative – studenti, giovani innovatori, freelancer, start up e spin off – con il sistema delle imprese del territorio. Al progetto, aperto al contributo di tutti i soggetti interessati, hanno già aderito numerose associazioni di categoria, aziende e community del territorio

Il webinar ha registrato ben 174 iscritti e una diffusione notevole che, grazie alle condivisioni dei tanti partner, è riuscita a centrare l’attenzione delle aziende e soprattutto dei giovani portatori di idee a cui è rivolta la “Call to action”.

Sono intervenuti l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Umbria Michele Fioroni; l’amministratore unico di Sviluppumbria Michela Sciurpa; Matteo Minelli, componente del Comitato di indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia; Nicola Modugno, direttore generale ITS Umbria Academy; Riccardo Madrigali, co–founder e Ceo VGen Lab, la start-up innovativa promotrice del progetto e che mette a disposizione la piattaforma di Open Innovation.

Focus dell’incontro è stato il lancio di una sfida ai giovani ed agli startupper, una sfida rivolta al loro talento, alla loro creatività ed alle loro idee, individuando 7 settori produttivi strategici per lo sviluppo regionale nei quali i proponenti presenteranno le loro proposte progettuali: meccanica, chimica, tessile, trasporti e logistica, agroalimentare, turismo e emergenza Covid-19.

I giovani e il sistema delle idee innovative – è emerso durante il webinar – devono essere al centro delle prossime traiettorie di sviluppo della Regione Umbria.

“La grande partecipazione e l’adesione delle numerose realtà del territorio – è stato sottolineato – può già dirsi un successo. La Challenge è partita oggi e resterà aperta per due mesi. Ora tutto è in mano ai protagonisti di questo progetto, i giovani e le start-up. Vedremo se raccoglieranno la sfida”.

Maggiori informazioni sul progetto alla pagina https://www.sviluppumbria.it/-/challenge-reloadumbria-webinar-di-lancio

(26)

Share Button