Assisi, 20 marzo 2021 – Era ora!  Non si poteva più transitare con l’auto sui “sanpietrini” di via Patrono d’Italia a santa Maria degli Angeli. La strada era tutto un avallamento, un crik crok delle auto e di conseguenza un allentare di bulloni  e  un danneggiare degli ammortizzatori .Per i lavori di riqualificazione dei “sanpietrini” in , a Santa Maria degli Angeli, l’amministrazione comunale ha ottenuto un contributo a fondo perduto dal Ministero dell’Interno grazie alla partecipazione a un avviso destinato agli enti pubblici per la messa in sicurezza della viabilità e del territorio.

Queste risorse governative copriranno per intero l’intervento, la cifra assegnata al Comune con decreto ministeriale è infatti pari a 1 milione di euro, che sarà esecutivo con apposito decreto attuativo, e permetterà di destinare la somma in precedenza stanziata (670 mila euro del bilancio comunale) ad altri investimenti. L’intervento in corso dal 1 marzo si configura come una riqualificazione completa del manto stradale, compresi la realizzazione ex novo dello strato di fondazione e il rifacimento di tutti i sottoservizi esistenti come fognatura, rete delle acque miste, elettricità, comunicazioni, acqua e gas; nel dettaglio saranno sostituiti tutti i tratti con materiali e tecnologie migliori sia per le tubazioni che per i cavidotti. Per limitare al minimo i disagi cercando di concludere nei tempi più brevi gli interventi, il cantiere è attuato in tre fasi. Il termine dei lavori, che stanno procedendo secondo il cronoprogramma, è previsto per fine luglio 2021.

Tra i punti importanti del progetto, da sottolineare il recupero del materiale, dei sanpietrini appunto, che verranno, una volta selezionati e ricromatizzati, risistemati lungo il tratto stradale di via Patrono d’Italia con una posa in opera e conseguente tenuta, sia del fondo che in superficie, che nulla avrà a che fare con lo stato totalmente dissestato presente oggi. Proprio per la grave situazione del tratto stradale, lo stesso è risultato destinatario dei fondi ministeriali per la messa in sicurezza.

“Il rifacimento e la riqualificazione di via Patrono d’Italia – ha affermato il sindaco Stefania Proietti – è un’altra opera pubblica messa in calendario da questa amministrazione nel piano triennale delle opere pubbliche. In questi anni di attività abbiamo sempre prestato attenzione e previsto risorse per le frazioni e non potevamo non impegnarci per rendere più funzionale e sicura via Patrono d’Italia. Lo stato di dissesto si era ormai talmente aggravato da non poter più aspettare. La situazione esistente metteva a rischio la sicurezza stessa della viabilità. In linea con quanto fatto in questi 5 anni di mandato, non solo abbiamo programmato e progettato l’opera pubblica, ma siamo andati a cercare i finanziamenti per realizzarla, come fatto per tanti altri tratti di viabilità, e siamo riusciti a trovarli. Siamo soddisfatti di essere stati ammessi al cospicuo finanziamento a fondo perduto del Ministero dell’Interno, che ci permetterà di ridare piena sicurezza e dignità al cuore di Santa Maria degli Angeli senza gravare su risorse del bilancio comunale. Per questo vogliamo ringraziare i tecnici dell’Ufficio Opere Pubbliche che si sono adoperati per ottenere questo importante risultato”.

 

(4)

Share Button