Foligno, 23 marzo 2021 – Sullo svincolo di San Giovanni Profiamma intervengono Luciana Collarini, consigliere comunale, e il sindaco Stefano Zuccarini. “Ritengo doveroso dare risposta ai cittadini di San Giovanni Profiamma in merito alla problematica dello svincolo, ereditata dalla precedente amministrazione – afferma in una nota Luciana Collarini. Abitando nella frazione, anche io conosco benissimo i disagi che siamo costretti a sopportare quotidianamente: sin dall’inizio del mio mandato da consigliere comunale ho sottoposto la questione al sindaco, che ringrazio – unitamente all’assessore ai lavori pubblici Riccardo Meloni e al dirigente Francesco Castellani – per essersi adoperati ad individuare una soluzione.

Ho avuto l’occasione di partecipare ad alcune riunioni tra Comune di Foligno, Anas e Quadrilatero Spa: trovare un’idea condivisa non è stato assolutamente facile, soprattutto perché le stesse controparti ritenevano il progetto ormai concluso, avendo eseguito tutte le indicazioni della precedente amministrazione, come da delibera di giunta del 22 aprile del 2009. Tali indicazioni hanno portato alla inspiegabile modifica del progetto iniziale, che prevedeva invece una complanare a doppio senso di marcia ed un accesso alla Ss 3. Considerato che gli espropri dei terreni erano già stati eseguiti, la scelta risulta incomprensibile, soprattutto perché nella delibera di giunta n° 7 del 2015 pur riconoscendo che era necessaria anche una strada in uscita – e che quindi la loro scelta iniziale era sbagliata – hanno comunque dato il via libera all’opera così come la conosciamo.

Grazie al lavoro dell’area lavori pubblici e del sindaco, è stato elaborato il progetto che lo scorso 22 gennaio è stato presentato in conferenza stampa ed illustrato ai cittadini. Purtroppo la pandemia ha causato il blocco dei lavori, e pertanto il rallentamento nell’esecuzione della modifica della variante per entrare e uscire sulla Ss 3 non dipende dall’amministrazione comunale”. Collarini ha reso noto che “intanto in questi giorni è stato ripristinato l’asfalto della strada comunale nel tratto dal Panda alla Chiesa di San Giovanni Battista, dissestata a seguito dei lavori sulle tubature”.

Il sindaco Zuccarini ha sottolineato che “i lavori sono poi ripresi con l’impiego limitato di personale, causando disagi alla ditta appaltatrice per l’esecuzione del progetto, che dovrà essere sottoposto ad Anas, essendo quel tratto di strada di sua stretta competenza. Restiamo in attesa che da parte dell’Anas venga depositato il nuovo progetto, già sollecitato dai nostri uffici affinché la soluzione da tutti condivisa venga al più presto realizzata. Stiamo finalmente risolvendo una situazione che da anni stava peggiorando, non abbandoneremo questo progetto, siamo abituati a dar seguito alle nostre promesse”.

 

(11)

Share Button