Perugia 29 marzo 2021I Carabinieri del NAS di Perugia, nel contesto degli accertamenti sulla somministrazione abusiva del vaccino anti Covid-19 a soggetti non aventi diritto, hanno deferito alla locale Procura della Repubblica due persone, in concorso tra loro, per truffa, abuso d’ufficio e accesso abusivo ai sistemi informatici.
I militari del nucleo umbro, nell’ambito dell’attività ispettiva in corso presso i centri vaccinali della regione, dopo aver acquisito l’elenco delle persone vaccinate stanno rilevando alcune irregolarità in relazione alle categorie previste dalle linee guida del piano nazionale.

In particolare, gli operanti hanno appurato che un imprenditore calzaturiero della provincia di Perugia, grazie all’intervento della moglie dipendente universitaria, è stato indebitamente inserito nell’elenco degli operatori scolastici e ha potuto così abusivamente accedere alla piattaforma on line di prenotazione (gestita dai servizi regionali) ed essere vaccinato, scavalcando gli aventi diritto.
Sono in corso accertamenti al fine di individuare ulteriori casi di abuso.

(13)

Share Button