Perugia, 30 marzo 2021 – I Carabinieri di Perugia rispondono prontamente alle esigenze di sicurezza del capoluogo e del suo hinterland e, in particolare, al contrasto di quegli episodi di microcriminalità, da perseguire con immediatezza ed efficacia.

Ciò avviene attraverso un massiccio dispiegamento di pattuglie dell’Arma che controllano, senza soluzione di continuità, tutto il territorio di competenza, così aumentando la sicurezza percepita da parte della cittadinanza. È questo il caso del contrasto immediato anche allo smercio di sostanze stupefacenti, riportato quotidianamente dalle cronache.

 Nel pomeriggio di ieri 29 marzo, infatti, i Carabinieri della Sezione Operativa del N.O.R. della Compagnia di Perugia, nel corso di uno specifico servizio, hanno tratto in arresto, in flagranza per le ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 21enne cittadino tunisino, domiciliato a Perugia, già noto ai Carabinieri e deferito in stato di libertà, per concorso nella medesima fattispecie di reato, un connazionale 17enne, irregolare sul territorio nazionale.

In particolare, i militari, a seguito di numerose segnalazioni pervenute, nei giorni precedenti, circa la presenza di soggetti extracomunitari, dediti presumibilmente ad attività illecite, hanno predisposto un dedicato servizio di osservazione che ha portato all’esito riferito.

Gli accertamenti condotti hanno consentito di localizzare in un quartiere del capoluogo l’abitazione occupata dagli stranieri coinvolti nell’illecita attività e di individuare alcuni assuntori.

Pertanto, i militari hanno deciso di fare ingresso nell’abitazione attenzionata; nella circostanza, i due tunisini, al fine di eludere il controllo hanno cercato di scappare, ma sono stati prontamente raggiunti e bloccati dagli operanti che avevano provveduto a cinturare la zona.

L’acume investigativo dei militari operanti ha avuto successo; durante la perquisizione domiciliare, infatti, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro 12 involucri contenenti, complessivamente, 33 grammi circa di eroina, 2 involucri contenenti, complessivamente, 5 grammi circa di cocaina, 1 involucro contenente 1 grammo circa di hashish, 2 bilancini di precisione, 2 telefoni cellulari, nonché la somma contante di euro 360,00, ritenuta provento di attività illecita.

Al termine delle formalità di rito, il 21enne è stato associato presso la casa circondariale di Perugia – Capanne, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

(6)

Share Button