Cascia, 9 aprile 2021 – Il Centro Educativo di Roccaporena, nei suoi oltre 70 anni di vita e di storia, ha rappresentato per il territorio, per le famiglie e per tante persone che l’hanno animato, attraversato e vissuto, un punto di riferimento insostituibile.

Nato nel 1949 come orfanotrofio, in un contesto sociale sconvolto dalla Seconda Guerra Mondiale, ha mutato nel corso degli anni le proprie capacità di risposta alle esigenze dei minori soli e in difficoltà, adeguandole al progredire delle conoscenze e delle “logiche” educative.

Grazie al Progetto Rockability, avviato proprio per la sua ridefinizione in chiave rigenerativa, il Centro Educativo è pronto a raccogliere le sfide future, rilanciando il proprio ruolo come luogo di accoglienza in un contesto di sviluppo sociale, economico e turistico.

In questo quadro si inserisce il laboratorio di “Autocostruzione di comunità”, che avrà luogo dal 12 al 20 aprile 2021, con il quale saranno avviati degli interventi di “Falegnameria 4.0” finalizzati alla realizzazione e all’installazione di nuovi arredi e spazi comuni di co-abitazione e socializzazione, tutti in legno.

I progetti, ispirati ai concetti di sostenibilità ambientale e dei nuovi “modi di abitare”, curati in collaborazione con Silvia Cafora ed Eugenio Bulotta, caratterizzeranno il Centro Educativo che si proporrà come vero e proprio “HUB”, inteso come spazio di interconnessione e scambio di competenze, capacità, esperienze, idee e proposte tra i giovani care leavers (neo maggiorenni in uscita dal sistema di tutela), i giovani del territorio, gli abitanti e i diversi “cittadini temporanei”, come artisti, camminatori, educatori, ricercatori, innovatori, famiglie e gruppi, che saranno accolti nel co-housing di comunità.

L’iniziativa si svolgerà nel rispetto delle procedure di prevenzione e contenimento Covid.

I dettagli di partecipazione saranno forniti sulla pagina Facebook di Rockability oppure attraverso i seguenti contatti:

Telefono: 328.79.30.115 | Email: info@rockability.net

(15)

Share Button