Città di Castello, 15 aprile 2021 – Un cittadino italiano di 44 anni di Umbertide, già stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento, responsabile dei reati di atti persecutori, minacce e lesioni nei confronti della ex compagna, continuava a porre in essere il proprio comportamento di stalker seguendo la donna costringendola a vivere nella paura, continuamente perseguitata e molestata.

Nei giorni scorsi la donna, mentre si trovava a bordo della propria autovettura, notava l’uomo il quale, anch’egli a bordo di un’auto, la seguiva a distanza cercando di non essere notato.
La vittima richiedeva immediatamente l’intervento della Polizia di Stato.
Gli agenti del Commissariato di Polizia di Città di Castello giunti sul posto, costatavano immediatamente l’atteggiamento marcatamente impaurito della donna mentre l’uomo si era oramai dileguato.

Rassicurata dagli agenti e sentendosi protetta la donna formalizzava immediatamente la propria denuncia presso gli uffici del Commissariato che senza ritardo notiziava l’Autorità Giudiziaria la quale emetteva la misura di aggravamento disponendo fgli arresti domiciliari a carico dell’uomo.
Gli agenti dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato di Città di Castello procedevano immediatamente al rintraccio dell’uomo e a eseguire il suo arresto.

(21)

Share Button