Marsciano, 17 aprile 2021 – Sono circa 2.000 gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado dei comuni di Collazzone, Deruta, Fratta Todina, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio e San Venanzo che, nelle scorse settimane, hanno partecipato al progetto didattico RAEE LAB promosso da SIA, in collaborazione con ANCITEL Energia e Ambiente srl, sul recupero dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), una tipologia di rifiuto in costante aumento, visto il consistente utilizzo della tecnologia e la sua sempre più precoce obsolescenza: ogni Italiano produce in media 14,7 kg di RAEE all’anno, di cui solo 4 kg sono correttamente avviati a recupero.

I laboratori sono stati condotti nei mesi di marzo e aprile, a cavallo delle settimane più difficili per la scuola umbra, chiusa a causa dell’emergenza COVID-19, che però non ha voluto rinunciare alla collaborazione con SIA partecipando all’attività di educazione ambientale. Gli studenti si sono connessi per seguire le lezioni sia dalle loro case, mentre le scuole erano chiuse, che dalle aule, dopo la riapertura. SIA ha infatti continuato a lavorare per portare avanti l’impegno con le scuole e gli alunni in modo professionale e innovativo, prevedendo nuove modalità di comunicazione, online e interattive, che hanno permesso alle scuole di scegliere e includere i laboratori nei programmi didattici, anche in questo momento particolarmente delicato. Un impegno che è stato ripagato da una partecipazione entusiasta e numerosa da parte degli alunni, motivo di grande orgoglio per l’azienda che è riuscita a gestire un numero così importante di ragazzi di ogni età, coinvolgendoli in un tema di non semplice divulgazione.

L’attività laboratoriale ha previsto lo smontaggio di un apparecchio elettrico e mostrato agli alunni che i RAEE contengono al loro interno componenti molto preziosi e materiali riciclabili, ma allo stesso tempo, presentano anche sostanze nocive ed altamente pericolose per l’ambiente. Infine, in un tour virtuale guidato all’interno degli impianti di recupero, è stato spiegato come avviene il riciclo di alcune componenti: i Centri di raccolta comunali (presenti a Deruta nella zona industriale, a Marsciano in loc. Pettinaro e a Olmeto nella sede di SIA) sono il primo step del ciclo di recupero di questa tipologia di rifiuto.

Con la conclusione di questo percorso formativo sul tema dei RAEE gli studenti potranno ora partecipare all’attività facoltativa “RAEE PICS”: un concorso fotografico che vedrà vincitrici le foto che sapranno interpretare in modo originale e divertente il tema del recupero di questi rifiuti. Nel mese di maggio le foto migliori verranno premiate.

(12)

Share Button