Assisi, 24 aprile 2021 – Da Giorgio Bartolini riceviamo e pubblichiamo. I debiti del comune di Assisi alla fine del 2017 erano di € 2.120.882; nell’anno 2018 € 2.689.856; nell’anno 2019 € 7.692.489; nell’anno 2020 € 8.557.760; quelli previsti nel 2021 € 10.153507.  Il tutto certificato dai revisori dei conti dell’Ente stesso. Per cui mentre nel 2017 il debito per ogni abitante compresi i neonati ammontava a € 75 pro capite, nel 2021 sarà di € 358 pro capite, quindi con un aumento del 500%.

Si può proprio dire che nascere abitante di Assisi oggi non è proprio un affare!

Ma una considerazione va fatta, cioè che non appare corretto fare debiti con l’assunzione di mutui da far pagare alle future generazioni, soprattutto se vengono fatti, come in Assisi, per le manutenzioni ordinarie delle strade anziché per infrastrutture che possano essere di qualche utilità anche per i nostri figli o nipoti che poi dovranno pagare i debiti. Infatti furbescamente la maggior parte dei mutui stipulati ultimamente dall’attuale amministrazione, (ben 19 rispetto ai totali 24) hanno scadenze negli anni 2033-2034, gli ultimi due addirittura nel 2040. Campa cavallo!!

 

(17)

Share Button