Bastia Umbra, 24 aprile 2021 – Accogliendo l’invito dei sindacati aziendali di Deltafina, il prefetto di Perugia Armando Gradone, venerdì 23 aprile ha fatto visita allo stabilimento di Ospedalicchio di Bastia Umbra della società parte del gruppo multinazionale Universal Leaf Tobacco Company, leader mondiale nell’attività di trasformazione e vendita di tabacco che da più di 70 anni è attiva in Italia.

Una visita voluta dalle Rsu di Deltafina che, nelle scorse settimane, avevano incontrato il prefetto Gradone per sensibilizzare le istituzioni circa l’esclusione dal decreto Sostegni dei lavoratori del comparto agricolo. Presenti anche la sindaca di Bastia Umbra, Paola Lungarotti, e il maresciallo Gennaro Colella, comandante della stazione locale dei carabinieri.
Il presidente e amministratore delegato di Deltafina, Domenico Cardinali, ha guidato gli ospiti alla scoperta dello stabilimento umbro, che conta 220 dipendenti con contratti di lavoro a tempo determinato e indeterminato, e nei reparti di lavorazione in attività “Impianto di Prima Trasformazione” e “Blending Strips Operation”.
Ringraziando il prefetto Gradone e la sindaca Lungarotti per aver accolto l’invito a visitare la sua azienda, l’ad Cardinali ha parlato di “una realtà giovane e che ha saputo privilegiare la capacità, il merito e la disponibilità dei suoi dipendenti.

L’azienda ha interpretato in maniera serie e giusta, dal punto di vista sociale, l’emergenza sanitaria in corso. Siamo una società serie e coesa che non ha paura di mettere al primo posto il capitale umano, che è la più grande risorsa di cui disponiamo, al di là delle tecnologie e conoscenze. Il nostro gruppo – ha concluso il presidente – intende continuare a svolgere la propria attività senza essere discriminato per il tipo di prodotto lavorato. Un prodotto ‘controverso’, è vero, ma che, in Italia, sostiene 40-50 mila famiglie”.

(39)

Share Button